Roma, i rom tentano una rapina in casa: donna di 90 anni li mette in fuga a morsi

L'episodio nei pressi di piazza Bologna. Uno dei due rapinatori, un 16enne, è stato poi arrestato. Caccia al complice

Roma, i rom tentano una rapina in casa: donna di 90 anni li mette in fuga a morsi
Roma, i rom tentano una rapina in casa: donna di 90 anni li mette in fuga a morsi
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Aprile 2022, 11:55 - Ultimo aggiornamento: 21 Aprile, 13:23

Hanno tentato di rapinare una 90enne nella sua casa, cercando di immobilizzarla. Quello che due ladri di etnia rom non si aspettavano è stata la resistenza dell'anziana, che li ha morsi e costretti alla fuga. È accaduto a Roma, nei pressi di piazza Bologna, il 7 aprile scorso, ma la notizia è stata diffusa solo nelle ultime ore.

Leggi anche > Orrore a Regina Coeli: detenuto sequestrato e violentato da due slavi. «Gravi danni all'ano»

Roma, rapinatori rom messi in fuga a morsi

Come riporta Marco De Risi per Il Messaggero, i due rapinatori erano riusciti a entrare in casa della 90enne forzando una porta-finestra. L'anziana, alla vista dei due rom, ha provato ad urlare ma è stata immobilizzata e trascinata sul pavimento. Tuttavia, la 90enne ha reagito mordendo i ladri alle mani e urlando, attirando l'attenzione dei vicini di casa e costringendo i due alla fuga. Sul posto sono arrivati gli agenti di polizia e gli esperti della scientifica, che hanno analizzato le impronte lasciate dai due rapinatori: l'identificazione ha permesso di risalire ad un 16enne che vive nel campo nomadi di Villa Gordiani. L'adolescente è stato arrestato due giorni fa con l'accusa di tentata rapina, nonostante nel campo nomadi alcuni abitanti abbiano provato a opporre resistenza alla polizia. Si cerca intanto il complice, ancora a piede libero.

Il racconto dell'anziana: «Sono morta dalla paura»

«Ero in casa, da sola, in pieno giorno, e mi sono ritrovata quei due ragazzi dentro casa. Avevano il volto coperto dalle mascherine, sono morta dalla paura. Mi hanno buttato a terra e mi hanno bloccato le braccia. A quel punto ho reagito» - racconta l'anziana, che se l'è cavata con qualche livido - «Li ho presi a morsi e mi sono messa a gridare con tutto il fiato che avevo, ora che ne hanno preso uno sono contenta, spero che la polizia prenda anche l'altro». Intanto, nella zona di piazza Bologna il problema delle rapine diventa sempre peggio: irruzioni in pieno giorno, molto spesso in casa di donne sole e anziane, e quasi sempre per bottini dal valore irrisorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA