Roma, Putin senza un occhio: vandalizzata la statua al museo delle cere

Un visitatore ha spinto l'occhio della statua verso l'interno, lasciando la riproduzione di cera del presidente Putin con un'orbita vuota

La rimozione della statua di cera di Vladimir Putin al Museo Grévin di Parigi
La rimozione della statua di cera di Vladimir Putin al Museo Grévin di Parigi
2 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Aprile 2022, 22:02

Vandalizzata al museo delle cere di Roma la statua di Vladimir Putin. Un visitatore ha spinto l'occhio del manufatto di cera verso l'interno, lasciando la riproduzione del presidente russo con un'orbita vuota. Lo riporta La Stampa che ha parlato con il direttore del museo Fernando Canini. «Qualcuno si è voluto sfogare così. L'occhio è stato spinto dentro la statua, - ha raccontato nell'intervista video Canini - spero che non si sia troppo danneggiato perché ritrovarlo della stessa tonalità non sarebbe semplice».

Leggi anche > Roma, scappa da incidente e fa il pieno gratis: benzinaio lo insegue in caserma

«Succede spesso che le statue vengano danneggiate o subiscano dei dispetti - aggiunge Canini nel video pubblicato da La Stampa - Rimuovere la statua di Putin come hanno fatto a Parigi? Noi raccontiamo la storia attraverso le statue di cera e togliendola non avremmo parlato più di lui. Invece noi vogliamo parlarne pur essendo assolutamente contrari alla guerra». Il riferimento a Parigi riguarda il Museo Grévin che all'inizio di marzo ha deciso di ritirare la statua in cera del presidente Putin dopo l’attacco della Russia all’Ucraina. «Non abbiamo mai rappresentato dittatori come Hitler nel Museo Grévin, non vogliamo rappresentare Putin oggi», ha spiegato il direttore Yves Delhommeau.

© RIPRODUZIONE RISERVATA