Roma, non solo incendi. È allarme idranti: «Il 10% è fuori uso, soccorsi impossibili»

L'allarme a Roma e provincia: molti idranti vandalizzati o mai attivati, altri addirittura asfaltati durante i cantieri stradali

Roma, non solo incendi. È allarme idranti: «Il 10% è fuori uso, soccorsi impossibili»
Roma, non solo incendi. È allarme idranti: «Il 10% è fuori uso, soccorsi impossibili»
2 Minuti di Lettura
Domenica 3 Luglio 2022, 14:38

A Roma non è solo emergenza incendi. In tutta la provincia, c'è un altro allarme che riguarda gli idranti: di tutti quelli presenti sul territorio, più del 10% è completamente fuori uso.

Leggi anche > Boom di incendi a Roma, la foto simbolo del vigile del fuoco sfinito dalle fiamme

Roma e provincia, idranti fuori uso

Nelle ultime settimane, la Capitale e la sua provincia hanno dovuto affrontare un'emergenza dilagante: quella degli incendi, spesso molto estesi e favoriti anche dalla siccità che rende la vegetazione un innesco perfetto. I vigili del fuoco, con gli uomini e mezzi a disposizione, fanno quello che possono, ma oltre all'emergenza degli incendi devono fronteggiare anche una carenza strutturale. Quella degli idranti, sotterranei, a parete o a colonnina. Una crisi evidente nei dati forniti dal comando provinciale dei vigili del fuoco e riportati dal Corriere della Sera: in tutta la provincia, gli idranti sono 3.823 (3.050 a Roma città), di cui 260 fuori uso nella Capitale e altri 160 negli altri Comuni.

Roma, idranti fuori uso: l'allarme dei vigili del fuoco

I primi ad accorgersi e a denunciare il problema strutturale degli idranti sono gli stessi uomini dei vigili del fuoco, quando devono fronteggiare in prima linea l'emergenza. Alcuni idranti non sono collegati alla rete idrica, altri sono stati vandalizzati o resi inutilizzabili dal furto di tappi in ottone, altri ancora sono stati perfino asfaltati durante i lavori stradali.
Con le alte temperature di questi giorni, che nei prossimi aumenteranno e perdureranno anche nelle prossime settimane, c'è da preoccuparsi. «Gli idranti sono presidi fondamentali, senza poterli utilizzare i soccorsi diventano ancora più complicati», ha spiegato il comandante dei vigili del fuoco di Roma, Alessandro Paola. Proprio per questo, domani sarà firmato un protocollo d'intesa tra Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, e Luciana Lamorgese, ministra dell'Interno. In attesa di sistemare le carenze strumentali, sarà potenziata la task force di vigili del fuoco specializzati nel contrasto di incendi boschivi e di presidi nelle aree ad alta densità di vegetazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA