Roma, "Natale sotto controllo": flussi anti assembramento in centro e sui trasporti, pronta l'ordinanza sulle mascherine all'aperto

Mercoledì 1 Dicembre 2021 di Lorena Loiacono
via del corso_roma_natale_covid

Mascherina sul volto e accesso a numero chiuso nelle piazze e nelle vie dello shopping più affollate. Il Campidoglio si prepara ad un Natale “aperto” ma con molte precauzioni e nuove regole da rispettare: la curva dei contagi continua a far paura e così va praticamente solo firmata dal sindaco Roberto Gualtieri l’ordinanza per le misure di sicurezza da mettere in campo. 

 


ALMENO UN MESE. La firma alle nuove norme potrebbe arrivare oggi stesso e dovrebbero andare in vigore per tutto il mese di festività, da domenica prossima, 6 dicembre, fino al 6 gennaio compreso, pur restando in zona bianca.

 


SEMPRE MASCHERATI. Alle porte di Roma è già così: a partire da oggi e fino al 9 gennaio 2022 il Comune di Frascati ha infatti decretato che bisogna portare la mascherine anche all’aperto, pena una multa compresa tra i 400 ed i 1000 euro. Già partiti pure nel Comune di Fiumicino e in quello di Albano laziale, ai Castelli romani. 

 


SHOPPING E MOVIDA. La stessa cosa verrà applicata perciò nella Capitale, magari con l’obbligo ferreo di indossare la protezione individuale nelle vie maggiormente affollate per il periodo delle festività:, come nel Tridente o nelle strade dello shopping (da via Cola di Rienzo a via Ottaviano) ma anche di sera per contrastare i rischi di contagio per i frequentatori della movida. Quindi in particolare da Trastevere a Campo de’ Fiori. Comune di Fiumicino e quello di Albano laziale nei Castelli romani. 

 


FLUSSI CONTROLLATI. Tra transenne e deviazioni, il flusso delle persone che affolleranno il Centro o le vie commerciali dovrà essere gestito passo dopo passo, per evitare gli assembramenti. La Protezione civile e i Vigili urbani potranno infatti intervenire, in caso di assembramenti anche temporanei, per fermare il fiume di persone qualora fosse “pericoloso”. Da piazza di Spagna a via del Corso, quindi, tenendo d’occhio anche gli accessi nei negozi troppo affollati. Assoutenti ha chiesto di estendere il controllo degli accessi anche presso outlet e centri commerciali, ma sarà difficile che la disciplina venga adottata ora.

 


FERMATE METRO I romani lo sanno bene: i luoghi più affollati, in città, sono le fermate e i vagoni delle metropolitane. Per evitare resse incontrollate, sarà possibile chiudere le fermate maggiormente interessate dallo shopping natalizio. Vale a dire Spagna e Flaminio, per la metro A. Non solo, per le metro e i bus bisognerà trovare anche un servizio di sicurezza con agenti a bordo per controllare il Green pass ma spetta al Prefetto: non rientrerà nell’ordinanza comunale.

Ultimo aggiornamento: 08:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA