Natale di Roma, lettera di Francesco Rutelli: «Buon compleanno, Città Eterna: ma ora serve più vivibilità»

Mercoledì 21 Aprile 2021 di Francesco Rutelli
Francesco Rutelli

Cari romani,
il compleanno di Roma non è mai una celebrazione di un giorno. Il suo valore è nel ricordarci i 28 secoli di storia della Città Eterna. Roma si sta preparando ad un nuovo scontro tra candidati: sarebbe bello se, in occasione del 21 aprile, tutti provassero ad indicare ai romani come dovrà cambiare la città nei prossimi 5 anni alla luce della drammatica esperienza del Covid. Niente tornerà come prima, salvo - ci auguriamo - la nostra capacità di abbracciarci, oltre che stringerci la mano. 
Va guidato il cambiamento del commercio, senza soccombere alle consegne a domicilio, e soprattutto va diffusa e qualificata l’offerta del turismo. Dovrà migliorare l’organizzazione territoriale della sanità. Nella mobilità, servono investimenti per la cura del ferro e per le grandi linee radiali verso l’hinterland, incentivando l’uso dei mezzi non inquinanti. Per rendere più vivibili le periferie, nuove funzioni e servizi decentrati. Si deve investire sul lavoro qualificato; tra i settori, l’audiovisivo offrirà molte occasioni, tra cui il raddoppio di Cinecittà. 
Spero davvero, in questo 21 aprile, che ci si ritrovi uniti a guardare al futuro, per onorare una storia iniziata sul Palatino 2774 anni fa.

Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 09:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA