Turismo e servizi di qualità, il mare bagna Roma e il Lazio: affari d'oro e boom di imprese dedicate alla blue economy

La capitale raccoglie la sfida del “nuovo che avanza” e si afferma come la provincia italiana con il più elevato numero di imprese nel settore (quasi 33.000 unità)

Mercoledì 29 Settembre 2021 di Flavia Scicchitano
spiaggia_roma_blue economy

Roma medaglia d’oro per la blue economy: ovvero turismo ma anche logistica e trasporti, energie rinnovabili, pesca e l’acquacoltura. 
La capitale raccoglie la sfida del “nuovo che avanza” e si afferma come la provincia italiana con il più elevato numero di imprese nel settore (quasi 33.000 unità) seguita da Napoli (18.531 aziende dedicate). E il Lazio fa da capofila tra le regioni, con 37.444 imprese del comparto: come dire che l’87,9% del totale dell’economia del mare si trova in provincia di Roma. 
Forse anche con una certa sorpresa, nel V Rapporto sull’Economia del Mare del Lazio 2021 (Camera di Commercio di Frosinone Latina e “Informare”) l’Urbe diventa la capitale degli affari di mare. E non a caso i prossimi 7 e 8 ottobre alla Fiera di Roma si terrà il “Blue Planet Economy European Maritime Forum 2021”, che ha come focus l’economia marittima in chiave sostenibile e euromediterranea. 


È sulle presenze turistiche, però, che il Lazio cresce meno delle altre regioni costiere, piazzandosi sesto nell’estate 2021 dopo Veneto, Sardegna, Toscana, Calabria e Puglia, con un +17% rispetto al 2020. Dati comunque migliorativi anche rispetto a quelli pre Covid. «Località come Ponza, Fregene e Fiumicino hanno registrato un boom di presenze - afferma Marco Maurelli, presidente Federbalneari Italia -. Altre, come Ostia, hanno mantenuto numeri stabili rispetto all’estate 2020, crescendo meno rispetto alla media regionale. Una contrazione si è notata sui consumi, ristorazione e bar, in media di oltre il 20%, nel Lazio come ad Ostia. L’auspicio è lavorare sul riallineamento dell’offerta turistica integrata». 
Come emerge dal rapporto, il Lazio è terzo in Italia (dopo Liguria e Sardegna) come peso dell’economia del mare sul tessuto imprenditoriale con il 5,7%; a fine 2020 contava 3058 imprese giovanili (2617 in provincia di Roma) e 8230 imprese femminili (7197 in provincia di Roma). Il Lazio è, invece, quinto per l’incidenza del valore aggiunto prodotto nel 2019 dal sistema mare sull’economia locale: per la provincia di Roma parliamo di circa 7,5 miliardi di euro, grazie al lavoro quotidiano di quasi 129.000 occupati.

Ultimo aggiornamento: 30 Settembre, 13:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA