Ballottaggi nel Lazio, c'è da scegliere il sindaco: sfida tutta al femminile per amministrare Viterbo e Ciampino

voto_amministrative_comuni_ballottaggio
voto_amministrative_comuni_ballottaggio
di Alessandra Severini
1 Minuto di Lettura
Venerdì 24 Giugno 2022, 07:46

Sono sette i grandi Comuni del Lazio attesi al ballottaggio domenica 26 giugno. I seggi saranno aperti dalle ore 7 alle 23 nei due capoluoghi Viterbo e Frosinone e in cinque comuni con più di 15mila abitanti, Guidonia Montecelio, Ardea. Ciampino, Sabaudia e Cerveteri. Ma il primo avversario da battere sarà l’astensione: due settimane fa è andato a votare solo il 56,8% degli aventi diritto. Tutta al femminile la sfida a Viterbo fra la civica Chiara Frontini (che stavolta avrà l’appoggio di FdI) e Alessandra Troncarelli (centrosinistra). A Frosinone il centrodestra unito di Riccardo Mastrangeli ha sfiorato per un soffio l’elezione al primo turno e dovrà battere Domenico Marzi del centrosinistra. A Ciampino, sfida aperta tra due donne: Daniela Ballico (centrodestra) e Emanuela Colella (centrosinistra) che hanno chiuso il primo turno praticamente appaiate. Grande incertezza anche ad Ardea dove se la vedranno Maurizio Cremonini del centrodestra e Lucio Zito del centrosinistra. 
A Cerveteri la sfida è tra il centrosinistra di Maria Elena Gubetti (in vantaggio di 9 punti al primo turno) e il centrodestra di Giovanni Moscherini. A Guidonia Montecelio non è passato al ballottaggio il candidato di Pd e M5s, Alberto Cuccuru. Domenica perciò la sfida è fra l’esponente della società civile, Mauro Lombardo e il candidato del centrodestra unito Alfonso Masini. A Sabaudia si confronteranno il candidato di Forza Italia, Azione e Udc, Alberto Mosca e l’esponente civico Maurizio Lucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA