Roma-Feyenoord, la finale a Tirana: quando nel 2015 gli hooligans olandesi misero a ferro e fuoco il cuore della Capitale

Giovedì 5 Maggio 2022

La finale di Conference League a Tirana sarà Roma-Feyenoord il prossimo 25 maggio, un remake della sfida europea del febbraio 2015 diventata tristemente famosa perché gli ultrà della squadra olandese misero a ferro e fuoco il centro della Capitale. Si preannuncia quindi una finale in Albania super blindata.

 

 

Roma all'epoca fu sfregiata, colpita al cuore, terrorizzata  per una partita di Europa League. Presa d’assalto dagli ultrà del Feyenoord, un’invasione barbarica finita sui siti e sulle tv di mezzo mondo. Piazza di Spagna, uno dei simboli della Grande Bellezza, prima trasformata in un campo di battaglia poi in una pattumiera a cielo aperto. All’ora di pranzo i cocci delle bottiglie di alcolici (ma non c’era il divieto di vendita?) avevano interamente coperto il selciato e riempito la fontana della Barcaccia del Bernini (voluta da Urbano III), deturpata impunemente nonostante il recente all'epoca restauro. La Sovrintedenza denunciò diverse scheggiature. In poco tempo piazza di Spagna era diventata irraggiungibile da parte dei turisti in visita nella Capitale, fumogeni e violenti scontri con la polizia scatenarano la tensione, 22 gli agenti feriti, più di 6000 i tifosi olandesi giunti al seguito. Bestie in libertà: furono 6 gli ultrà olandesi arrestati.

Ultimo aggiornamento: 6 Maggio, 00:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA