Roma, l'assessore Orneli: «Finanziamenti e sgravi per aiutare il commercio»

Venerdì 18 Settembre 2020 di Flavia Scicchitano
Paolo Orneli, assessore allo Sviluppo economico della Regione Lazio, l'emergenza covid ha messo in ginocchio il commercio. La Regione come sta lavorando per sostenere il settore?
«La priorità è superare l'emergenza sanitaria perché la crisi, che ha colpito soprattutto le città d'arte, è figlia di un virus ancora non sconfitto. Detto questo, la Regione Lazio è al lavoro perché il commercio è un settore cruciale non solo per la vita economica ma anche per la coesione sociale delle città».

Quali misure state adottando?
«Abbiamo rifinanziato le reti d'impresa del commercio prima del Covid e a fine ottobre verrà pubblicato il bando per finanziare con altri 15 milioni di euro altre 150 reti d'impresa. Inoltre siamo la Regione che ha messo più risorse sui prestiti di liquidità e adesso si sta attivando una linea di finanziamento Bei-Regione Lazio che genera altri 200 milioni di prestiti alle imprese. La Regione interverrà con contributi a fondo perduto per l'abbattimento dei tassi di interesse».

Poi c'è la partita dei fondi europei...
«Dobbiamo portare innovazione nel commercio tradizionale: il commercio di vicinato, che ha retto il lockdown con la spesa a domicilio, deve essere oggetto di processi di digitalizzazione che permettano di aumentare l'offerta».

I saldi?
«Per quest'anno è stato abolito il divieto di vendite promozionali nei 30 giorni prima dei saldi ed è stato posticipato l'inizio dei saldi. In vista del Natale, a novembre, ci confronteremo con le associazioni di categoria».

Intanto l'intero settore è a picco.
«Noi siamo dentro la sfida con un'operazione che prosegue e rafforza quanto già avviato prima del Covid. Ora bisogna investire ancora di più ma grazie all'Europa le risorse sono più robuste». © RIPRODUZIONE RISERVATA