Roma choc, ragazza di 20 anni trovata svenuta in spiaggia a Fregene. «Violentata dopo una festa»

Martedì 11 Agosto 2020
È stata trovata sulla spiaggia, a pochi passi dalla riva, dopo essere stata stuprata. È accaduto a Fregene, a Roma dove una giovane di 20 anni, ha raccontato di avere il sospetto di essere stata violentata anche se la sua storia è piena di vuoti di memoria, di momenti che non riesce a ricordare. Lo riporta il Messaggero. 

Leggi anche > Chiara, massacrata dal compagno. La mamma: «Ha bisogno di una struttura adeguata da anni ma non riusciamo a trovarla»

La giovane è stata portata in ospedale e le visite mediche hanno confermato segni di un rapporto sessuale, lei però sostiene di non ricordare nulla della serata ed è scattata così la denuncia d'ufficio. L'ipotesi più probabile è che sia stata drogata dal suo stupratore che ha abusato di lei senza nessuna difficoltà per poi lasciarla sola abbandonata a se stessa sulla riva.

La ragazza aveva trascorso la serata in uno dei locali notturni del litorale insieme a delle amiche. Con loro aveva fatto amicizia con un gruppo di ragazzi e poi si sarebbe allontanata con uno di loro, raccontano le amiche che hanno assistito alla scena. Poi il vuoto. La vittima non ricorda nulla, ammette di aver bevuto qualche bicchiere di troppo, ma non ha memoria di ciò che sia successo, le amiche anche non l'hanno più vista fino a quando non hanno saputo del ritrovamento. Ora le autorità sono sulle tracce di questo ragazzo, stanno analizzando i filmati delle telecamere, stanno analizzando i nomi delle persone presenti in discoteca. Verranno ascoltati anche gli addetti alla sicurezza.  Ultimo aggiornamento: 16:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA