Roma. Americani e fascisti, lo strano tweet della Raggi sul bombardamento di San Lorenzo scatena il web

Roma. Americani e fascisti, lo strano tweet della Raggi sul bombardamento di San Lorenzo scatena il web
3 Minuti di Lettura
Martedì 20 Luglio 2021, 10:33 - Ultimo aggiornamento: 21 Luglio, 13:37

Quello del 19 luglio 1943 fu il primo bombardamento che Roma subì durante la  seconda guerra mondiale, una pagina tragica per la storia della Capitale e dell'Italia che la sindaca Virginia Raggi ha celebrato con una cerimonia per il 78° anniversario delle incursioni aeree sul quartiere tiburtino - San Lorenzo

Per ricordare il bombardamento di San Lorenzo, Raggi ha anche pubblicato un tweet sul suo profilo ufficiale, ed è stato proprio questo a scatenare i commenti del followers. 

«Roma è e sarà sempre antifascista. Ho deposto una corona - scrive la sindaca - per commemorare il 78° anniversario del bombardamento che nel 1943 colpì San Lorenzo e altri quartieri della città. Un evento drammatico che non dobbiamo dimenticare perché senza memoria non c’è futuro». Niente di strano a prima vista, se non fosse per un dettaglio che gli utenti non hanno mancato di far notare: la distruttiva incursione fu opera di bombardieri statunitensi delle forze aeree alleate del Mediterraneo. «Peccato che sono stati gli angloamericani a bombardare Roma. L'ennesima occasione svanita per tacere!», questo il tenore dei commenti poco teneri con la sindaca. 

Inevitabile il dibattito sul significato delle parole di Virginia Raggi, tra quanti le contestano una scarsa conoscenza della Storia e quanti provano a dare un'interpretazione più ampia («Bombardarono per liberarci dal regime fascista, fecero danni si ma a fin di bene»), ma che comunque agli occhi di alcuni non scagiona la sindaca («Giustissimo, ma il tweet lo trovo poco chiaro»).

© RIPRODUZIONE RISERVATA