Roma, Acea offre il bonus idrico alle famiglie in difficoltà. Il presidente Cosentino: "Può valere fino a 75 euro, basta l'Isee"

Lunedì 12 Aprile 2021 di Domenico Zurlo
claudio cosentino_presidente Acea

Il Covid rende tutto più difficile, ma le famiglie in difficoltà economica possono beneficiare di un importante aiuto: si tratta del bonus idrico integrativo, che può coprire fino al 100% degli importi dovuti per le bollette dell’acqua nell’anno in corso. Ma non solo: nel 2021 il bonus può essere utilizzato anche a copertura di bollette non ancora pagate. Uno strumento prezioso per le fasce di reddito più svantaggiate a Roma e nell’area metropolitana della Capitale, come spiega il presidente di Acea Ato 2, Claudio Cosentino (foto).

 


A chi è destinato il bonus idrico integrativo?
«Può accedervi qualunque utente del servizio idrico sia diretto che indiretto (cioè le famiglie che risiedono in un condominio) a patto che abbia determinati requisiti di reddito, a seconda del numero di componenti della famiglia e dell’ISEE. Ne hanno diritto le famiglie fino a 3 componenti con ISEE fino a 13.939 euro, fino a 4 componenti con ISEE fino a 15.989 euro e fino a 5 o più componenti con ISEE fino a 18.120 euro».

 


A quanto ammonta?
«Oscilla tra i 43 e i 75 euro a persona all’anno: una famiglia di quattro persone può risparmiare fino a 300 euro all’anno. Sostanzialmente si finirebbe per non pagare nulla, perché in caso di consumi nella media, il bonus può coprire anche tutta la bolletta».

 


Entro quando si può richiedere?
«Per le bollette del 2021 c’è tempo fino al 31 dicembre: nel caso l’utente abbia già pagato alcune bollette nell’anno in corso e abbia diritto al bonus, questo gli viene accreditato anche per quelle già pagate, in modo retroattivo, sotto forma di credito per le fatture successive».

 


Come si richiede?
«Con un modulo da compilare online, al quale allegare una bolletta e l’attestato ISEE. Dopo le necessarie verifiche, in caso di domanda accettata viene assegnato un credito che viene poi scalato progressivamente dal costo delle bollette».

 


Per quanto tempo sarà possibile usufruirne?
«Il bonus è stato approvato per quattro anni, dal 2020 al 2023: nel caso del 2020, vista la particolare situazione legata al Covid è stato stabilito in via eccezionale che coloro che accedono allo strumento possono ricevere un ulteriore importo anche per coprire eventuali morosità pregresse. Un particolare importante, in questo periodo in cui molte famiglie possono avere difficoltà a coprire le spese delle proprie utenze».


(Maggiori informazioni alla pagina http://www.ato2roma.it/bonus-idrico-integrativo).
 

 

Ultimo aggiornamento: 08:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA