Regione Lazio, attacco hacker al sito: «In tilt il portale della salute e il sistema di prenotazione dei vaccini». Via alle indagini

Domenica 1 Agosto 2021
Attacco hacker a Salute Lazio, disattivati il portale e il sistema di prenotazione dei vaccini

Attacco hacker a Salute Lazio, il portale dell'Assessorato alla Salute della Regione. Lo ha annunciato l'unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio. La Procura di Roma ha aperto un'inchiesta sul caso: in tilt tutti i servizi informatici.

 

Leggi anche > Barillari choc: simula il vaccino con una pistola: «È come la roulette russa»

 

La notizia, diffusa anche sui social, arriva direttamente dall'Assessorato alla Salute: dopo l'attacco hanno smesso di funzionare sia il portale che il sistema di prenotazione e gestione degli appuntamenti per i vaccini. «È in corso un potente attacco hacker al ced regionale. I sistemi sono tutti disattivati compresi tutti quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale» - fa sapere la Regione - «Sono in corso tutte le operazioni di difesa e di verifica per evitare il potrarsi dei disservizi. Le operazioni relative alla vaccinazioni potranno subire dei rallentamenti. Ci scusiamo per il disagio indipendente dalla nostra volontà».

 

 

 

Attacco hacker, D'Amato: «Fatto grave, abbiamo denunciato»

«È un attacco hacker molto potente, molto grave. È tutto out. È sotto attacco tutto il ced regionale», il commento dell'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. «È un attacco senza precedenti per il sistema informatico della Regione - aggiunge D'Amato - Le procedure di registrazione possono subire rallentamenti. Sto andando a fare un sopralluogo per verificare la situazione». «Non lo so, è presto per ipotizzare ogni cosa», risponde D'Amato alla domanda se ipotizza che dietro l'attacco hacker al sistema informatico della Regione Lazio possano esserci i no vax. L'assessore poi spiega: «Abbiamo avvisato le forze dell'ordine e la polizia postale».

 

Attacco hacker a Salute Lazio, la Procura di Roma apre un'indagine

La Procura di Roma ha appena annunciato di aver aperto un'indagine sul caso dell'attacco hacker che ha mandato in tilt tutto il sistema informatico della Regione Lazio. Accertamenti della Polizia Postale, d'intesa con la procura di Roma, sono in corso sull'attacco hacker al Ced regionale del Lazio. Un attacco che ha portato alla disattivazione dei sistemi, compresi quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale. A piazzale Clodio è attesa nelle prossime ore una prima informativa per l'apertura formale di un fascicolo dove i pm potrebbero ipotizzare l'accesso abusivo a sistema informatico.

Ultimo aggiornamento: 16:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA