Fresu, Bosso, Ciammarughi: il tramonto è jazz al parco archeologico dell'Appia Antica

Giovedì 24 Settembre 2020 di Elena Benelli
Fresu, Bosso, Ciammarughi: il tramonto è jazz al parco archeologico dell'Appia Antica

Grandi nomi della musica - Paolo Fresu, Ramberto Ciammarughi, Fabrizio Bosso e Norma Ensemble - e l'ineguagliabile scenario delle vestigia romane, carte vincenti della rassegna  “Dal Tramonto all’Appia - Around Jazz” promossa dal Parco Archeologico dell’Appia Antica con Mibact e Regione Lazio.

Scelti dal direttore artistico Fabio Giacchetta, sono in arrivo altri quattro grandi spettacoli:

Fabrizio Bosso ospite speciale  del Norma Ensamble - venerdì 25 settembre - darà vita al primo concerto della rassegna ambientato al Casale di Santa Maria Nova (via Appia Antica 251) nel complesso della Villa dei Quintili (location scelta in luogo del Mausoleo di Cecilia Metella, che consentirà lo svolgimento dei concerti anche in caso di pioggia).
 

 

I due live – alle18.30 e alle 20.30 - segnano un incontro particolarmente interessante tra uno dei più amati e importanti musicisti del panorama italiano e internazionale, Fabrizio Bosso, e il jazz dalla spiccata matrice europea del Norma Ensemble composto dal sassofonista Marcello Allulli, il pianista Enrico Zanisi, il contrabbassista Jacopo Ferrazza e il batterista Valerio Vantaggio. Reinterpreteranno brani originali dell’album “Revelation” (2020)

Paolo Fresu e Ramberto Ciammarughi - sabato 26 settembre - rappresentano l'evento clou della manifestazione: il trombettista Fresu - uno dei massimi esponenti del jazz nazionale e internazionale - e uno dei grandi geni della musica italiana, Ciammarughi proporranno  brani originali reinterpretati con la poesia che testimonia la fecondità e l’alto valore di questo incontro tra due grandi artisti. Al Casale di Santa Maria Nova,  alle 18.30 e alle 20.30.

Venerdì 2 ottobre dalle 19.00 sarà protagonista il Blue Note Quartet feat. Daniele Scannapieco, con il carismatico batterista Gegè Munari, il pianista Domenico Sanna, il trombettista Francesco Lento e il contrabbassista Vincenzo Florio. La tradizione dello swing e del bebop sono le linee guida di questo gruppo di star del jazz italiano.
Seguirà una grande jam session - dedicata a Marco Massa, ideatore della rassegna scomparso prematuramente - con alcuni dei musicisti della rassegna e tanti ospiti.

Sonorità del futuro - sabato 3 ottobre alle 18.30 -  con il duo della cantante Alice Ricciardi e del pianista Pietro Lussu, compagni nel progetto e nella vita, con le sonorità di ricerca del loro album “Catching a Falling Star” in cui si ritrova tutta la sintonia umana e musicale della coppia di artisti. Alle 20.30 protagonista l’Hammond Trio formato da alcuni tra i più interessanti musicisti del panorama jazz italiano: l’hammondista Leonardo Corradi, il contrabbassista Luca Fattorini e il batterista Marco Valeri. Una band dal grande interplay che si fonda intorno all’intrigante sound dell’organo Hammond, terreno fertile per l’improvvisazione.

Biglietto unico 12 euro, in prevendita su TICKET ITALIA  (https://ticketitalia.com/concerti/around-jazz) e anche in loco (ingresso ridotto a €6 per gli under 18 e per gli iscritti a Conservatori statali e Istituti Superiori di Studi Musicali).
Carnet 5 concerti intero €50 - ridotto €25 -  Carnet 2 concerti per le date con due spettacoli intero €20 - ridotto €10.
L’ingresso è subordinato alle norme emergenza Covid

Info e contatti www.parcoarcheologicoappiaantica.it e social

© RIPRODUZIONE RISERVATA