Virginia Raggi, la stampa internazionale parla della svolta sullo stop all'intitolazione delle strade a chi contribuì alle leggi razziali

Venerdì 16 Novembre 2018

Niente più strade intestate a coloro che hanno sostenuto le leggi fasciste e antisemite. La proposta viene dal sindaco di Roma Virginia Raggi. Anche i siti stranieri hanno riportato la notizia, tra cui l'independent. In passato "l'indifferenza ha determinato una tragedia. Serve un comportamento attivo e propositivo. Iniziamo ad interrogarci su quel che accade intorno a noi, perché ciascuno di noi ha in mano una penna per scrivere la storia.

Tumore al seno, un «tatuaggio medico» ricostruisce i capezzoli dopo l'asportazione della mammella

È importante fare insieme questo percorso. Vogliamo siate voi a scegliere a chi saranno intitolate queste strade. E quello che deciderete lo troverete scritto sulle targhe delle strade. Sarete protagonisti di questa città". Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi rivolta agli studenti intervenendo all'incontro sul cambio di denominazione di due strade intitolate ad esponenti del manifesto della razza. L'idea è intitolarle a vittime della deportazione razziale che colpi la comunità ebraica della capitale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA