Roma, Davide Bordoni (Lega) attacca la Raggi sul Piano Foglie: «Grave mentire ai cittadini»

Mercoledì 2 Dicembre 2020

«Piano Foglie, è grave mentire ai cittadini», tuona in una nota il consigliere capitolino della Lega Davide Bordoni. «Oggi sono intervenuto in Commissione Ambiente in merito alla situazione delle strade a Roma dove ho contestato l’inadeguatezza della programmazione messa in atto con interventi per lo più insufficienti e frammentari che hanno lasciato scoperti interi quadranti della Capitale. Molte strade sia del centro che della periferia sono piene di foglie che, oltre a dare un aspetto di trascuratezza alla città, sono un vero e proprio pericolo, se mischiate al guano (il piano storni altro fallimento) e la pioggia (caditoie e tombini ostruiti sono la prassi), per la sicurezza stradale».

 

Leggi anche > Ama-PianoFoglie a Roma, Benvenuti (FI): «Pericolo su strade e marciapiedi e incrementa Pm10»

 

Così il consigliere capitolino Davide Bordoni ha rilevato in Commissione Ambiente capitolina le criticità del Piano foglie e la scarsa funzionalità delle caditoie della rete fognaria di competenza della municipalizzata Ama. «Proprio alcune settimane fa avevamo denunciato la mancanza da parte dell'amministrazione Raggi del 'piano foglie', tema oggi rilanciato dalla stampa che evidenzia come da Lungotevere a Prati la nostra città sia invasa da montagne di fogliame che si accumulano sui marciapiedi, al centro delle carreggiate e sui tombini. Il rischio concreto, mancando l'attività di raccolta e spazzatura, è che le caditoie distribuite sulle consolari, le arterie di grande viabilità e municipali potrebbero rimanere ostruite provocando l'inevitabile allagamento delle strade. Che fine ha fatto il programma degli interventi lanciato dal sindaco e dalla sua giunta? I grillini proseguono con gli annunci spot anziché governare Roma».

© RIPRODUZIONE RISERVATA