Standing ovation per Parisi alla Sapienza, Gualtieri: «In futuro la sua teoria applicata al traffico di Roma»

Il Nobel sommerso dall'affetto di colleghi, istituzioni e studenti che gli hanno dedicato un lungo applauso

Lunedì 6 Dicembre 2021
Giorgio Parisi

Un altro meritatissimo tributo per il Nobel della Fisica Giorgio Parisi che questa sera ha ricevuto dalle mani dell'ambasciatore di Svezia a Roma, Jan Bjorklund, la medaglia e il diploma del Nobel a lui assegnato lo scorso ottobre. Per Parisi standing ovation e un applauso senza fine alla Sapienza di Roma nell'aula magna del rettorato dove si è svolta la cerimonia alla presenza del ministro dell'Università e Ricerca, Maria Cristina Messa, della rettrice Antonella Polimeni, e del sindaco di Roma, Roberto Gualtieri

 

Leggi anche > Roma, più bus e potenziamento metro: via libera al piano trasporti Natale

 

«Grazie del vostro affetto» ha detto poi Parisi nel suo breve discorso sommerso dall'affetto di colleghi, istituzioni accademiche e studenti che, nel pieno rispetto delle regole anticovid, non hanno però fatto mancare l'abbraccio metaforico al nostro scienziato e sesto Nobel italiano per la Fisica per «la scoperta dell'interazione tra disordine e fluttuazioni nei sistemi fisici da scala atomica a scala planetaria». Un disordine che i romani conoscono bene. «Forse gli studi e la teoria sui sistemi complessi portati avanti da Parisi un giorno li vedremo applicati anche a sistemi abbastanza disordinati come il traffico di Roma» ha detto Gualtieri. «Parisi qui a Roma ha creato una scuola, un punto di riferimento, un motivo di orgoglio per tutti noi» ha sottolineato il sindaco. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA