Molestie sessuali a un impiegata, condannato l'ex ambasciatore pakistano a Roma

Domenica 15 Maggio 2022
Molestie sessuali a un impiegata, condannato l'ex ambasciatore pakistano a Roma

Nadeem Riaz, ex ambasciatore del Pakistan in Italia, condannato per molestie sessuali su una impiegata dell'ambasciata. Il diplomatico, ambasciatore a Roma fino al 2020, è stato giudicato colpevole dal Difensore civico federale del Pakistan, che lo ha allontanato dal servizio.

 

Leggi anche > L'attentato kamikaze provoca almeno sei morti: tra le vittime tre bimbi di 4, 8 e 11 anni

 

La decisione ha un significato simbolico, perché Riaz è già in pensione. Il giudice lo ha tuttavia condannato anche a pagare un risarcimento pari a 25.000 euro. L'ex ambasciatore era stato denunciato da una ex funzionaria pachistana dell'ambasciata a Roma che lo accusava di molestie sessuali.

 

«Ho vinto la causa contro il signor Nadeem Riaz per molestie sessuali, è stata una lunga battaglia per la giustizia», ha scritto su Twitter la donna che aveva presentato la denuncia, Saira Imdad Ali, consigliere commerciale presso l'ambasciata a Roma dal 2016 al 2018. Secondo la denuncia, l'ambasciatore «ha molestato sessualmente» la funzionaria e «con l'impiego di diverse tattiche e diversi modi ha reso l'ambiente di lavoro ostile per lei al punto che è stata costretta a lasciare Roma per tornare in Pakistan».

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA