Il matrimonio di Erika e Alessio diventa un incubo: 80 intossicati. «C'era gente che vomitava ovunque»

La novella sposa racconta la disavventura vissuta: "Le persone vomitavano ovunque e il nonno di Alessio era steso in terra con gli infermieri che cercavano di rianimarlo"

Il matrimonio di Erika e Alessio diventa un incubo: 80 intossicati. «C'era gente che vomitava ovunque»
Il matrimonio di Erika e Alessio diventa un incubo: 80 intossicati. «C'era gente che vomitava ovunque»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 11:12 - Ultimo aggiornamento: 13:36

Il matrimonio di Erika Zago e Alessio Sale si è trasformato in un incubo. I due si sono detti il fatidico «sì», a Latina, lo scorso sabato, in quello che avrebbe dovuto essere il giorno più bello della loro vita, ma che si è trasformato in un vero e proprio incubo. La festa, in una location da sogno, si è trasformata presto in un film horror quando amici e parenti hanno iniziato ad accusare dolori addominali. Ben 80 invitati sono rimasti intossicati e sono stati colpiti da vomito o dissenteria mentre a rischiare il peggio sono stati lo zio e il nonno dello sposo: trasportati in ospedale in codice rosso

Leggi anche > Malagrotta, aria d'inferno: allarme nube tossica. I rifiuti? Altrove, a spese del Comune

È la stessa Erika a raccontare la loro disavventura a Fanpage. «Per noi la cosa più importante era far stare bene le persone e passare una bella festa. Nel giro di un attimo ci siamo trovati catapultati in un film dell'orrore: c'erano persone che vomitavano in bagno, in giardino, il nonno di Alessio steso per terra con gli infermieri del 118 che cercavano di rianimarlo, mio padre diabetico portato via in ambulanza. Se non era per i soccorsi, oltre al matrimonio quella sera avremmo celebrato anche un'altra funzione». Fortunatamente anche i due invitati che hanno avuto la peggio adesso stanno meglio racconta Erika: «Adesso stanno meglio, ma ci siamo spaventati: abbiamo rischiato di perderli».

«Se non fosse stato per i soccorsi, oltre al matrimonio quella sera avremmo celebrato anche un'altra funzione», conclude Erika Zago che, nonostante tutto, è riuscita a partire con il suo Alessio per la luna di miele. Intanto, però, la Asl prosegue le indagini, sta contattando tutti gli ospiti che sono stati male per capire cosa sia stato a scatenare l'intossicazione. L'ipotesi più accreditata è che si sia trattato di pesce avariato, dato che chi ha optato per la carne non ha accusato alcun sintomo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA