Roma, maltempo da Ostia a Fiumicino: automobilisti bloccati. E il mare spazza via la statua del Nettuno

Domenica 24 Novembre 2019
La statua di Nettuno a Ostia

Allarme maltempo: fiumi sotto controllo, automobilisti bloccati e Centri operativi comunali aperti. Le situazioni più difficili sul litorale della provincia di Roma. L'Aniene è in soglia, mentre il Tevere è ampiamente sotto il livello di guardia, spiegano gli operatori della Protezione civile della Regione Lazio.

LEGGI ANCHESavona, crolla viadotto sull'autostrada A6 in direzione Torino per il maltempo

Ma le maggiori criticità si registrano nella zona dell’Idroscalo di Ostia: sul posto diverse pattuglie, insieme a personale della Protezione Civile, dove è in corso un monitoraggio costante per un allagamento.La nuova mareggiata, la quarta in dieci giorni, ha provocato sul litorale romano ancora problemi alle strutture e nuove preoccupazioni dei balneari. Sempre sotto osservazione la costa martoriata di Fregene sud, con cedimenti di alcune cabine di due stabilimenti, e con la terrazza della Nave, simbolo della località, circondata dal mare, e nella zona di Mare nostrum, a Focene, afflitta anche da allagamenti all’interno. «È una devastazione totale, sono crollate le cabine di due stabilimenti: siamo ancora in attesa di interventi strutturali per cercare di salvare qualcosa», riferiscono i balneari. Ad Ostia ha ceduto, sotto la furia delle onde, ed è stata spazzata via la statua del Nettuno, posizionata lungo una scogliera non lontano dal pontile, lato ponente, e diventata negli ultimi mesi un simbolo da fotografare. Persiste il problema degli allagamenti in alcune strade di Focene dove residenti segnalano il malfunzionamenti alle pompe di sollevamento e la non ricezione dei tombini.

In tutta la regione sono stati aperti, autonomamente dai Comuni, almeno dieci Coc che stanno affrontando con i loro mezzi le criticità locali, come ad esempio a Frosinone, Mentana e Corcolle. Sulla costa allagamenti a Nettuno e Terracina, così come a Fiumicino: anche qui sono stati attivati i Centri. Sempre sul litorale sud di Roma, a Pomezia e Anzio, i vigili del fuoco hanno dovuto soccorrere degli automobilisti bloccati dall'acqua alta. A Fiumicino sette sfollati: il Comune ha già trovato loro un alloggio temporaneo. Pesanti allagamenti inoltre a Passo della Sentinella, Focene, via degli Ormeggi, via dei Dentali, via di Torre Clementina. Sulla spiaggia Mare Nostrum ci sono 60 centimetri di acqua.

Ieri sera a Maccarese un albero ha colpito un'auto in corsa, ma il conducente è rimasto illeso. Una pre-allerta della Regione è arrivata tramite la Prefettura per il livello del fiume Arrone, da tenere sotto controllo: adesso si registra un livello di 2,5 metri, considerato alto, anche se il fiume ancora riceve bene. Basso anche il Tevere, che è a quota 6,88. Per farsi un'idea, tra i 7 e 10 è considerato in morbida, tra i 10 e i 13 in piena ordinaria: per parlare di piena straordinaria bisogna superare quota 16. A Roma comunque le forti piogge delle ultime ore hanno causato diversi allagamenti: la situazione più complessa è all'Idroscalo di Ostia. Chiuso al transito, per lo stesso motivo, il ponte Nenni, al Flaminio. Allagamenti anche in via della Magliana (zona Marconi), via Portuense (altezza via Newton) e via Tuscolana (altezza piazza Cinecittà). I vigili del fuoco hanno effettuato da ieri sera circa 100 interventi a Roma e provincia, di cui circa il 70 per cento legati al maltempo, in particolare per allagamenti, rami e alberi caduti. 

Ultimo aggiornamento: 17:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA