Incidente in Corso Francia, morte Gaia e Camilla. Il dolore della mamma: «Doveva investire me, avevamo tanti progetti»

Incidente in Corso Francia, morte Gaia e Camilla. Il dolore della mamma: «Doveva investire me, avevamo tanti progetti»
2 Minuti di Lettura
Domenica 22 Dicembre 2019, 14:33 - Ultimo aggiornamento: 17:49

La morte di Camilla Romagnoli e Gaia Von Freymann, le due ragazze di 16 anni investite stanotte a Corso Francia, è ancora oggetto di indagine per stabilire la dinamica dell'incidente. Alla guida dell'auto Pietro Genovese, un ragazzo di 20 anni figlio del regista Paolo.

Leggi anche > Gaia e Camilla morte investite a Corso Francia, un testimone: «Volevano scavalcare il guardrail»

Leggi anche > Pietro Genovese, chi è il figlio del regista che ha investito le due ragazze di 16 anni a Roma



Comprensibilmente sconvolte le famiglie delle vittime: «Doveva investire me. Non è giusto» è quanto avrebbe ripetuto tra le lacrime la mamma di una delle ragazze arrivando sul luogo dell'incidente. 
A riferire queste parole un testimone che aggiunge: «I genitori erano sconvolti».


«Avevamo fatto tanti progetti con Camilla. Non è giusto. Non doveva andare così». A dirlo la mamma di Camilla Romagnoli, una delle sedicenni morte investite la scorsa notte a Roma, a chi ha avuto modo di incontrarla dopo l'incidente. Ad andare sul posto nella notte anche il papà e la sorella di Camilla come anche i genitori di Gaia, che era figlia unica. «È stato il papà, costretto su una sedia a rotelle per un incidente stradale, a riconoscere la figlia», racconta un amico di Gaia.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA