Fabiola Moretti, chi è "la primula rossa" che ispirò Donatella in Romanzo Criminale

La sua storia ha ispirato il personaggio di Donatella Caviati, interpretato da Giovanna Di Rauso, nella serie tv “Romanzo Criminale” diretta da Stefano Sollima.

Fabiola Moretti, chi è "la primula rossa" che ispirò Donatella nella serie tv "Romanzo Criminale"
Fabiola Moretti, chi è "la primula rossa" che ispirò Donatella nella serie tv "Romanzo Criminale"
2 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Gennaio 2022, 15:38

 Fabiola Moretti, ex “primula rossa” della Banda della Magliana è stata arrestata nel corso dell'operazione “Fortino”, condotta dai carabinieri della compagnia di Pomezia. La sua storia ha ispirato il personaggio di Donatella Caviati, interpretato da Giovanna Di Rauso, nella  serie tv “Romanzo Criminale” diretta da Stefano Sollima.

Roma, smantellato “fortino” dello spaccio: 21 arrestati, anche “la zia” Fabiola Moretti, ex donna di un boss della Magliana

Leggi anche > Variante Deltacron, il caso si sgonfia: «Sospetto errore di laboratorio»

Amante di Danilo Abbruciati, fu una delle protagoniste della Banda della Magliana fin dagli esordi e per anni ha gestito il traffico di stupefacenti dentro la Capitale e fuori. Quando Abbruciati fu ucciso a Milano, il 27 aprile 1982, la Moretti si legò sentimentalmente a un altro membro della Banda, Accattone, ovvero Antonio Mancini. La loro relazione durò molti anni.

Ha poi collaborato alle indagini sulla Banda della Magliana accusando l'ex senatore Claudio Vitalone di essere il mandante dell'omicidio del giornalista Mino Pecorelli. Raccontò di essere stata testimone di alcuni incontri tra l'ex senatore e il famoso Enrico de Pedis, uno dei capi storici dell'organizzazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA