Con Guzzanti e Riondino va in scena "Metamorfosi cabaret", il teatro Argentina che esplora Roma e il futuro

Giovedì 14 Gennaio 2021 di Elena Benelli
Con Guzzanti e Riondino va in scena "Metamorfosi cabaret", il teatro Argentina che esplora Roma e il futuro

Un viaggio nella città, nei linguaggi e negli immaginari: domenica 17 gennaio 2021 (ore 19, in streaming dalla pagina Facebook del Teatro di Roma) va in onda dal teatro Argentina di Roma la quinta puntata di "Metamorfosi Cabaret", il nuovo format diretto da Giorgio Barberio Corsetti, con la Piccola Compagnia del Laboratorio Teatrale Integrato "Piero Gabrielli", Giulia Trippetta e Francesca Astrei, e con le note e le parole di Luca Nostro e Ivan Talarico.

La quinta puntata inizia con Sabina Guzzanti, che offre un punto di vista su Spin Time, uno dei luoghi di Roma più discussi e contesi di Roma, simbolo della coesistenza tra realtà differenti.

Claudio Morici offre un suo “tutorial” su come affrontare una delle poche situazioni di socialità ancora permesse: la fila al supermercato. La tradizione teatrale rivive ancora sul palcoscenico con Michele Riondino nei panni di Ettore Petrolini, incarnando il suo Amleto, rivisitazione buffa del classico shakespeariano; mentre Fortunato Cerlino ci offre la sua ultima interpretazione delle poesie di Eduardo De Filippo.

Un nuovo affaccio sui volti più giovani della città con Tutti Fenomeni, esordiente nel panorama dell’indie italiana con il suo primo album Merce Funebre, prodotto da Niccolò Contessa de I Cani.

Si torna a esplorare la periferia romana raggiungendo Torpignattara, dove Mauro Caliste e Padre Claudio Santoro accompagnano nella realtà della solidarietà cattolica, raccontandoci l’esperienza della Casa Famiglia Lodovico Pavoni, centro di snodo per molte delle distribuzioni alimentari solidali di Roma e provincia. Per poi spostarci in una Casilina visionaria e surreale, vista attraverso lo sguardo sdraiato di Eleonora Danco, nel suo secondo video realizzato per Metamorfosi Cabaret dal titolo Linea C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA