Attacco hacker a Regione Lazio, D'Amato: «Entro 72 ore ripristineremo le prenotazioni dei vaccini». Respinto nuovo attacco

Martedì 3 Agosto 2021
Attacco hacker a Regione Lazio, D'Amato: «Entro 72 ore ripristineremo le prenotazioni dei vaccini»

Entro tre giorni sarà ripristinato il sistema di prenotazione dei vaccini anti Covid, dopo l'attacco hacker alla Regione Lazio. Lo ha assicurato l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato, che ai microfoni di SkyTg24 ha detto che «entro 72 ore verranno ripristinate le funzionalità per le nuove prenotazioni di vaccino, con le medesime modalità di prima. È in corso una trasmigrazione e la deadline è quella delle 72 ore».

 

 

Nel fascicolo avviato dalla Procura di Roma, in relazione all'attacco hacker alla Regione Lazio, viene contestata anche l'aggravante delle finalità di terrorismo. Tra le fattispecie ipotizzate dai pm, coordinati dal procuratore Michele Prestipino, anche danneggiamento a sistema informatici. In base a quanto accertato al momento dagli inquirenti, l'attacco sarebbe partito dall'estero con rimbalzo in Germania. Chi indaga vuole accettare anche la matrice del blitz informatico.

«Questa notte i sistemi informativi della Regione Lazio hanno subito e respinto l'ennesimo attacco, resta massima l'attenzione e la collaborazione con le autorità competenti per ripristinare la sicurezza». Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

 

Leggi anche > Vaccinati infettati dal Covid, il contagio è più difficile: «Virus si ferma nel naso per pochi giorni»

 

«Le somministrazioni - ha aggiunto poi D'Amato - in questi giorni non si sono mai interrotte, secondo le prenotazioni precedenti che erano state prese, per cui non c'è mai stata l'interruzione della campagna vaccinale». «Tutti i servizi di natura ospedaliera, le degenze, le emergenze e urgenze delle reti tempo-dipendenti sono tutte funzionanti, 118, 112, i Pronto Soccorso, la rete trasfusionale. Al momento sono sospese le prenotazioni per la specialistica ambulatoriale e i pagamenti del ticket, anche qui contiamo che vengano riprese in questa settimana».

 

Per il Green Pass «chi fa le vaccinazioni in questi giorni lo riceverà con le consuete modalità dal ministero della Salute, potremmo avere un ritardo di 12 ore perché i flussi in questo momento viaggiano anche su supporti cartacei. Per coloro che faranno i tamponi nelle reti delle farmacie o qualsiasi altra struttura, abbiamo dato accesso al sistema della Tessera Sanitaria nazionale, per cui il risultato andrà direttamente su quel sistema, a cui hanno accesso tutte le farmacie, i medici di Medicina Generale e le Asl, per cui non ci sarà anche qui nessuna difficoltà». 

Ultimo aggiornamento: 16:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA