Reddito di cittadinanza con bonus da mille a 3.500 euro, ma sono agli arresti domiciliari: 5 denunciati

Martedì 31 Dicembre 2019
Reddito di cittadinanza con bonus da mille a 3.500 euro, ma sono agli arresti domiciliari: 5 denunciati

Ricevono il reddito di cittadinanza con bonus da mille a 3.500 euro, ma sono agli arresti domiciliari: 5 denunciati dai carabinieri a Taranto, tra cui una donna. I cinque furbetti del reddito di cittadinanza sono di età compresa tra 20 e 58 anni, tutti residenti a Taranto e con precedenti penali, che all'atto della compilazione della domanda per l'ottenimento del reddito di cittadinanza, avevano omesso di dichiarare di essere sottoposti agli arresti domiciliari (situazione ostativa all'accoglimento della domanda stessa), oppure avevano omesso di comunicare l'applicazione di tale misura mentre già beneficiavano del bonus, percependo indebitamente somme comprese tra i 1000 e i 3500 euro ciascuno. I 5 sono stati denunciati per «truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche» e segnalati all'Inps per la revoca del beneficio.

Reddito di cittadinanza, requisiti mancanti e assenze: rischio revoca per oltre 100 mila beneficiari

Reddito cittadinanza, scacco ai furbetti: c'è anche il titolare del caseificio col Suv
 


 

Ultimo aggiornamento: 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA