In ospedale per un intervento di routine, muore a 45 anni: «Entrata per un day-hospital, non è più uscita»

Mercoledì 21 Luglio 2021
In ospedale per un intervento di routine, muore a 45 anni: disposta l'autopsia

Doveva sottoporsi ad un intervento di routine, una isteroscopia, ma non si è più risvegliata. È morta così, a 45 anni, all'ospedale di Vimercate (Monza e Brianza), Yamileth Escobar, una commerciante residente a Usmate.

 

Leggi anche > Margot, il cane morto per aver ingerito un etto di droga nascosto nel pane

 

Il decesso sarebbe giunto per arresto cardiaco e i medici hanno tentato di rianimare la donna per oltre un'ora, ma non c'è stato nulla da fare. Già disposta l'autopsia, per provare a ricostruire con esattezza quanto accaduto, dopo che il marito della donna ha presentato un esposto ai carabinieri. La tragedia è avvenuta giovedì scorso: Yamileth Escobar, oltre al marito, lascia due figli, di 17 e 10 anni.

 

L'Asst Brianza ha definito la morte della donna «inspiegabile», mentre si attendono in queste ore i risultati dell'autopsia. «Abbiamo tentato ogni manovra possibile per rianimarla, siamo profondamente addolorati e siamo i primi a voler fare luce sull’accaduto», ha fatto sapere la direzione dell'ospedale di Vimercate. L'avvocato della famiglia di Yamileth Escobar ha dichiarato: «Rispettiamo il lavoro dei sanitari e non avanziamo ipotesi, ma per quel che ne sappiamo lei era sana, è entrata in corsia per un day-hospital e non ne è più uscita: bisogna ricostruire tutti i passaggi». Lo riporta Il Giorno.

 

L'ospedale ha spiegato: «Tutta la documentazione del caso è a disposizione degli inquirenti: cartella clinica e ogni atto che riguarda la vicenda, anche noi vogliamo sapere». Yamileth Escobar, originaria della Colombia, viene ricordata da amici e parenti come «una donna instancabile e sempre sorridente, attaccatissima ai figli, con tanta forza e coraggio». Ora si cerca la verità, nel momento del dolore la famiglia vuole solo sapere se quella morte potesse essere evitata.

Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 08:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA