Milano Pride, il 2 luglio torna la parata arcobaleno dopo due anni di assenza per Covid

Milano Pride, il 2 luglio torna la parata arcobaleno dopo due anni di assenza per Covid
Milano Pride, il 2 luglio torna la parata arcobaleno dopo due anni di assenza per Covid
di Ferruccio Gattuso
1 Minuto di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 08:33

Torna l'Arcobaleno del Gay Pride. Dopo due anni di assenza dovuti all'emergenza pandemica ci sarà la parata della comunità LGbtqia+. Il 2 luglio il serpentone colorato partirà dalla Stazione Centrale e arriverà all'Arco della Pace, con un evento finale. Il titolo Diritti senza conflitti, con uno sguardo anche alla guerra in atto in Ucraina. Tra gli ospiti, le comiche Katia Follesa e Michela Giraud, le cantanti Baby K, Francesca Michielin, Emma Muscat, Miss Keta e del cantante Michele Bravi.
Nei giorni 30 giugno e 1° luglio tre spazi in Porta Venezia si faranno piazze per talk, dibattiti, eventi di arte e cultura. Il Rainbow Social Fund quest'anno sosterrà anche gli attivisti in Ucraina. «Da anni il Comune sostiene il Pride con il patrocinio - ha commentato l'assessore al Welfare Lamberto Bertolé -. Abbiamo scelto di essere contemporanei e dobbiamo stimolare il legislatore a colmare un ritardo. La società è più avanti della politica». La novità è che anche la Regione ci sarà. Con un suo rappresentante al corteo e con il Pirellone che si tingerà il 2 luglio dei colori dell'arcobaleno. Intanto, prosegue il Mix Festival Internazionale di Cinema Lgbtq+ e Cultura Queer, in cartellone al Teatro Strehler, alla Casa degli Artisti e al Cam Garibaldi fino a domenica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA