Milano, terrore in stazione Centrale: maxi rissa tra nordafricani a bottigliate e sassate

Milano, terrore in stazione Centrale: maxi rissa tra nordafricani a bottigliate e sassate
di Simona Romanò
2 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Giugno 2022, 18:44 - Ultimo aggiornamento: 19:07

Almeno una decina gli stranieri, tutti marocchini, che si sono affrontati la notte scorsa, tra giovedì 23 giugno e venerdì 24, in piazza Duca D'Aosta, zona Stazione Centrale a Milano. Una maxi-rissa: si sono presi a botte, lanciandosi anche bottiglie e sassi. È accaduto verso l'una e trenta, quando il folto gruppo di extracomunitari ha iniziato a picchiarsi e a lanciare vari oggetti. Gli agenti, arrivati davanti alla Stazione, sono riusciti a bloccare 4 marocchini di 32, 24, 17 e 16 anni. Sia per i maggiorenni sia per i minorenni è scattata una denuncia per rissa e resistenza a pubblico ufficiale.

PRECEDENTE

L’ultimo episodio violento in Stazione Centrale risale a martedì scorso quando una donna bulgara ha minacciato gli agenti, in presidio in Stazione, on un coltello. Poi un giovane magrebino, durante il fermo della donna, ha lanciato uno skateboard contro i poliziotti. Per entrambi sono scattate le manette.

ALLARME SICUREZZA

A lanciare l’allarma sicurezza in Stazione Centrale è Fratelli d’Italia con l’assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato: «Ormai, le zuffe davanti alla Stazione milanese sono di routine. E se non è una rissa, a salire agli onori della cronaca è una rapina, un furto o una molestia. Fatti gravi che in Centrale sono all’ordine del giorno». «Per questo motivo -  aggiunge De Corato  - sabato 25, alle 10.30, in piazza Duca d’Aosta, parteciperemo attivamente alla manifestazione per protestare contro la criminalità, il degrado e lo spaccio, che lì regnano sovrani, nel disinteresse dell’amministrazione in carica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA