Rapina in villa, famiglia ostaggio dei banditi: il papà picchiato sotto gli occhi del figlio piccolo

La banda, composta da quattro uomini con accento dell'Est, cercava la cassaforte ma si è dovuta accontentare di borse, orologi e pochi soldi in contanti

Rapina in villa, famiglia ostaggio dei banditi: il papà picchiato sotto gli occhi del figlio piccolo
Rapina in villa, famiglia ostaggio dei banditi: il papà picchiato sotto gli occhi del figlio piccolo
2 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Luglio 2022, 13:52 - Ultimo aggiornamento: 2 Luglio, 12:52

Un incubo durato oltre mezz'ora per una famiglia composta da due coniugi e dal loro figlio piccolo. Tenuti in ostaggio da una banda di rapinatori, entrati nella villa dove abitano, in provincia di Como.

Leggi anche > Roma, assalto a un portavalori al Casilino: ferita una guardia giurata, bottino da mezzo milione

L'episodio, raccontato oggi da La Provincia di Como, risale alla notte tra mercoledì e giovedì ed è avvenuto nel Comune di Alserio. Quattro uomini, con un accento dell'Est Europa, sono entrati in casa, armati di pistola e col volto coperto dai passamontagna. Hanno iniziato subito a minacciare la famiglia per farsi mostrare dove si trovava la cassaforte, che però non c'era.

Così, in un crescendo di tensione, i rapinatori hanno strattonato e preso a schiaffi l'uomo, putandogli la pistola, fino a quando hanno capito che quello che cercavano non c'era. Poi si sono allontanati con borse griffate, qualche orologio e pochi contanti. Per il padrone di casa qualche giorno di prognosi per ematomi ed ecchimosi. Sul caso indagano i carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA