Mensa a scuola, pronto il menù invernale: pane, pastasciutta e pizza i piatti preferiti

Venerdì 4 Ottobre 2019 di Giulia Salemi

Pane, pasta al pomodoro (o anche solo olio e parmigiano), pizza, cotoletta di lonza alla milanese o rustichella di pollo. Sono gli alimenti top secondo i bambini delle mense scolastiche. E si può dire che gli alunni delle elementari milanesi incarnino la migliore pubblicità della cucina made in Italy.

QUESTIONARIO La classifica è l'esito dell'indagine realizzata per Milano Ristorazione dall'Istituto Piepoli. Al questionario hanno risposto 14.544 bambini e bambine delle 27 scuole primarie (dai 7 ai 10 anni) che hanno aderito all'indagine, e per la prima volta anche gli insegnanti. E se il pesce è preferito d'estate e la carne vince sul formaggio (soprattutto per i maschi), i legumi non incontrano pienamente il gusto dei piccoli. Pollice verso per le crocchette di lenticchie o gli sformati di legumi. Pollice verso per i contorni con l'eccezione di patate e verdure crude. Tra la frutta, le banane vincono su mele, pere e arance. E gli insegnanti? Meno entusiasti: si limitano alla sufficienza per il 60%, buono per il 26% insufficiente per il 14%.

IL NUOVO MENU Il menu inverno 2019/2020 arriverà sulla tavola degli scolari il 21 ottobre. E cerca di mixare questo amore per la cucina mediterranea con prodotti biologici e inserimenti di verdura e frutta nutrizionalmente appropriati. Il 37% del totale complessivo dei cibi serviti è composto da prodotti biologici. Tra le proposte e riproposte la lasagna al ragù di soia biologica, la crema di zucchine con rigatini di farro biologico. Tra i secondi il nasello al pomodoro, olive e capperi; l'arrosto di tacchino; la frittata con le zucchine e la caciotta bio. I contorni prevedono, oltre all'evergreen purè di patate, le carote a tronchetto, servite prima della pizza. E il tortino biologico equosolidale alla carota.

FRUTTA Prosegue l'iniziativa della frutta al mattino, avviata nel 2016/17. Anna Scavuzzo, vicesindaca con delega alla Food Policy, spiega che «consumare frutta al posto di altri cibi a metà mattina ha aumentato il gradimento del pranzo dell'11% (dal 63% al 74%) e diminuito lo spreco alimentare del 17%».

Ultimo aggiornamento: 09:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA