Milano, rapine e furti di orologi di lusso nel Quadrilatero della Moda: quattro arrestati

Una serie di colpi commessi da quattro algerini senza scrupoli. Fatale, per uno degli arrestati, la perdita del cellulare durante la fuga

Milano, rapine e furti di orologi di lusso nel Quadrilatero della Moda: quattro arrestati
Milano, rapine e furti di orologi di lusso nel Quadrilatero della Moda: quattro arrestati
3 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Giugno 2022, 11:45 - Ultimo aggiornamento: 10 Giugno, 08:04

Milano, quattro arrestati per una serie di rapine e furti di orologi di lusso nell'esclusiva zona del Quadrilatero della Moda. La polizia ha fermato quattro algerini, ritenuti responsabili di vari colpi avvenuti negli ultimi mesi.

Leggi anche > Aggressione choc in treno: ivoriano tenta di violentare una ragazza, poi picchia una coppia di non vedenti

Milano, rapine e furti: il primo colpo a gennaio

Il primo episodio risale all'11 gennaio scorso, quando in via Andegari un cittadino messicano è stato aggredito alle spalle e rapinato di un orologio Patek Philippe modello Argonaut, in oro giallo 24 carati, con un valore commerciale di circa 100.000 euro. La vittima ha cercato di opporsi all'aggressore, un 32enne algerino che, dopo una breve colluttazione, ha avuto la meglio.

Milano, un nuovo furto il 21 maggio: un orologio da oltre 250mila euro

Stessa dinamica il 21 maggio, quando il 32enne algerino, dopo aver agganciato un cittadino turco, ha atteso che s'incamminasse in via Bugattino, una traversa di via Montenapoleone, dove l'ha afferrato per il braccio e gli ha strappato con forza un Patek Philippe modello Aquanaut 5968a, del valore di 275.000 dollari (oltre 250mila euro). Anche in questo episodio la vittima ha cercato di inseguire il suo aggressore, senza risultato.

 

Milano, il terzo furto e l'errore fatale del rapinatore

L'ultimo e più recente episodio risale al 31 maggio, quando in via Manzoni a Milano un cittadino indonesiano è stato aggredito alle spalle in pieno pomeriggio mentre attendeva una navetta in via Manzoni. Dopo avergli strappato con un gesto fulmineo un Patek Philippe modello «5167 Steel Aquanaut», del valore commerciale di 100.000 euro, il rapinatore è fuggito, perdendo però il telefono cellulare, al cui interno i poliziotti hanno trovato numerosi selfie del 32enne e video che aveva girato su altre potenziali vittime, possessori di preziosi orologi, tutti Patek Philippe.

Milano, altri tre algerini arrestati per rapina

Venerdì pomeriggio, inoltre, a seguito di un'ulteriore attività investigativa e di prevenzione, gli agenti della Squadra investigativa del commissariato Centro, in Foro Buonaparte, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto tre cittadini algerini di 26, 21 e 20 anni, gravemente indiziati per una rapina, commessa sempre nella zona del Quadrilatero della Moda lo scorso 22 maggio. I tre erano appostati in via Borgonuovo alla ricerca di potenziali vittime, quando hanno notato una turista straniera con un orologio Rolex Daytona del valore commerciale di 40.000 euro. Dopo un rapido cenno d'intesa, hanno indicato l'orologio e dato il via a un breve pedinamento. Raggiunta la loro vittima, le hanno strappato con violenza dal polso l'orologio, facendola cadere. Nell'impatto la donna ha riportato ferite al costato, al ginocchio e braccio. I tre sono poi fuggiti, ma le numerose immagini di videosorveglianza della zona hanno permesso ai poliziotti di risalire a loro e riconoscerli nel tardo pomeriggio del 3 giugno mentre si aggiravano per via Montenapoleone alla ricerca di nuove vittime. Dopo un lungo pedinamento, i tre sono stati fermati in Foro Buonaparte, all'altezza di Largo Cairoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA