Como, Leonardo Gessaga muore con la moto da cross del papà a 16 anni: non poteva guidarla

Il sedicenne avrebbe perso il controllo del mezzo, andando a sbattere contro una barriera di cemento adiacente a una cancellata

Leonardo Gessaga, foto da Instagram
Leonardo Gessaga, foto da Instagram
2 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Marzo 2022, 15:59 - Ultimo aggiornamento: 20:07

Caduta fatale. È morto Leonardo Gessaga, il sedicenne di Cermenate (Como), caduto sabato sera dalla moto da cross del padre, una Honda 250 che non avrebbe nemmeno potuto guidare perché non aveva la patente. Dopo l'incidente, il ragazzo è stato trasportato in elisoccorso al Niguarda, é morto dopo poco più di 24 ore per un grave trauma cranico.

Leggi anche > Milano, occupato il liceo Brera: il vicepreside finisce in ospedale

Leonardo Gessaga, poco dopo le 19 di sabato, si trovava in sella alla motocicletta nell’area dell’ex campo base ricavato per il cantiere dell’autostrada Pedemontana, nel Comune di Lazzate, in provincia di Monza. Secondo una prima ricostruzione, il sedicenne avrebbe perso il controllo del mezzo, andando a sbattere contro una barriera di cemento adiacente a una cancellata che delimita la zona dell’autostrada, riportando un trauma cranico che purtroppo gli è risultato fatale. Come riporta il Corriere, sembra che per evitare l’impatto Leonardo abbia provato, all’ultimo istante, a lanciarsi dalla moto. In corso, gli accertamenti del caso, a partire dalla ricerca di testimoni

Bianca e rossa, quella moto era in ogni immagine postata dal ragazzo sui social. L'ultima pubblicata solo un mese fa, mentre corre in un campo. "Ogni volta che saliremo in sella sarai sempre con noi come angelo custode. Riposa in pace" scrive un amico nel ricordare Leonardo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA