Milano, discariche abusive e maxi traffico di rifiuti, 16 arresti

Martedì 20 Ottobre 2020
Rifiuti tossici in cenere

Discariche abusive, in capannoni dismessi e dai quali spesso si sprigionano roghi, accidentali o dolosi che creano anche problemi alla salute. Tanto da far dire al giudice che «si è in presenza di  imprese ecomafiose» che «possono contare su una fitta rete di rapporti» e su «strutture criminali fortemente radicate sul territorio».

I carabinieri del Noe di Milano, con la collaborazione dal Gruppo per la Tutela Ambientale di Milano e dai Comandi territoriali con circa 400 uomini hanno passato al setaccio tutto il Nord Italia per eseguire 16 ordinanze di custodia cautelare (in carcere o altre) , denunciare sette persone ma, soprattutto, sequestrare sette aziende operanti nel campo del trattamento dei rifiuti, nove capannoni industriali e numerosi automezzi per un importo complessivo di circa 6 milioni euro.

Le discariche erano disseminate in Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA