Milano, riapre l'ospedale in Fiera: «Tra oggi e lunedì 15 in rianimazione». Ridotta l'attività chirurgica ordinaria

Venerdì 23 Ottobre 2020 di Nico Riva

L'ospedale in Fiera di Milano riapre, e arrivano i primi pazienti colpiti dal coronavirus. Il Covid-19 ha infatti ripreso a galoppare rapidamente in Italia, e la Lombardia è la regione più duramente investita dalla seconda ondata. Per questo motivo, si è resa inevitabile una stretta alle misure di contenimento del contagio, come il coprifuoco notturno e la riapertura degli ospedali Covid di Milano e Bergamo. 

Leggi anche > Milano, cominciato il coprifuoco: i controlli dei carabinieri tra locali chiusi e strade deserte

L'arrivo dei primi pazienti all'ospedale alla Fiera di Milano è previsto per questo pomeriggio. Lo ha conferto questa mattina Guido Bertolaso, in visita nella struttura. «Oggi pomeriggio arriveranno i primi sei pazienti trasferiti dalla rianimazione di un altro ospedale. La programmazione prevede che tra oggi e lunedì arrivino 15 pazienti di rianimazione», ha dichiarato Bertolaso a Mattino Cinque. Nel giro di una settimana dovrebbero arrivare una trentina di contagiati, fino a un totale di 45 malati entro i primi di novembre. 

La notizia arriva dopo l'appello del governatore lombardo Attilio Fontana a SkyTg 24, che chiedeva ai cittadini della regione Lombardia la massima collaborazione nel rispetto delle norme di sicurezza e delle limitazioni «che non fanno piacere a nessuno, ma in una situazione drammatica dobbiamo purtroppo accettare». 

Intanto, la Regione Lombardia ha deciso di ridurre gradualmente le attività di chirurgia ordinaria. Saranno posticipate tutte le operazioni programmate differibili, mantenendo solamente i casi più urgenti. La riduzione sarà comunque diversa per ogni struttura e calibrata a seconda degli ospedali in base alla situazione per l'emergenza Covid. 

 

Ultimo aggiornamento: 13:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA