Lombardia, Il green pass spinge i vaccini anti-Covid: 7mila adesioni al giorno

Lunedì 18 Ottobre 2021 di Simona Romanò

L’obbligo di green pass sui luoghi di lavoro, scattato venerdì scorso, 15 ottobre, spinge i no vax (quelli meno agguerriti) a vaccinarsi. Meglio che essere costretti a sottoporsi a tampone valido per 48 ore. «Continuano a crescere le adesioni alla campagna vaccinale della Regione Lombardia - fa sapere l’assessore regionale  al Welfare Letizia Moratti - Che hanno toccato, proprio venerdì, il 90,4% della popolazione vaccinabile over 12». Un dato che corrisponde al 90% di cittadini vaccinati almeno con una dose e quasi all’88% di vaccinati con ciclo completo.  «La scorsa settimana le adesioni - aggiunge Moratti - hanno mantenuto una media di poco più di 7mila nuove registrazioni quotidiane e circa 24mila somministrazioni giornaliere.

Tra le fasce di età, in crescita le adesioni dei giovanissimi 12/19 anni che hanno raggiunto quota 79% (+1% in una settimana), con il 79% vaccinato almeno con una dose e il 73% completamente vaccinato, e la fascia 60/69 anni arrivata al 93% delle adesioni, per il 93% con almeno una dose inoculata e il 91% che ha terminato il ciclo.

«Ottimo andamento anche per le altre fasce, in particolare i 20/29 che hanno raggiunto un’adesione del 95% (anche in questo caso con un +1% settimanale). Al  94% di loro è stata somministrata almeno una dose, l’88% ha ricevuto il ciclo completo», precisa Moratti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA