Arresto cardiaco dopo la lite in casa: muore a 34 anni

Alle tre di notte, una telefonata al 112 da parte di alcuni vicini di casa del giovane ha lanciato l'allarme

Sarebbe morto per overdose il 34enne che stava tentando di accoltellare un uomo in casa sua ma, colpito da un arresto cardiaco, è deceduto
Sarebbe morto per overdose il 34enne che stava tentando di accoltellare un uomo in casa sua ma, colpito da un arresto cardiaco, è deceduto
di Maria Bruno
2 Minuti di Lettura
Domenica 12 Giugno 2022, 16:56 - Ultimo aggiornamento: 17:43

Prima la lite, poi l'arresto cardiaco e, infine la morte in ospedale. Il dramma consumatosi a Milano, tra via Dalmazia e il Policlinico, ha colpito un 34enne italiano che, secondo le prime ricostruzioni, era quasi certamente in overdose per droga.

Leggi anche > Sesto San Giovanni, 19enne chiama i carabinieri: «Ho ucciso mio padre» Il cadavere fatto a pezzi Foto

Alle tre di notte di domenica 12 giugno, una telefonata al 112  da parte di alcuni vicini di casa del giovane ha lanciato l'allarme: gli abitanti del quartiere segnalavano alle forze dell'ordine una lite in corso nell'appartamento.

I poliziotti del commissariato Mecenate si sono precipitati sul posto e hanno trovato il 34enne, in stato di fortissima alterazione da stupefacenti, mentre inseguiva per casa un coetaneo, armato di un coltello, ferendolo alla fronte. Sul posto sono arrivati anche i sanitari del 118. L'uomo ferito, un ivoriano, è stato portato in codice verde all'ospedale Città Studi e dimesso successivamente con una prognosi di tre giorni: aveva solo qualche taglietto in fronte.

Dopo averlo disarmato, il 34enne è stato a sua volta caricato su un'ambulanza, ma è andato in arresto cardiaco. I sanitari sono riusciti a rianimarlo e lo hanno portato in codice rosso al Policlinico dove, però, ha avuto un secondo arresto cardiaco, dal quale non si è più ripreso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA