Lecco, bus si incendia nel tunnel. L'autista eroe salva tutti i 25 bambini: «Ho subito capito che erano in pericolo»

Martedì 13 Luglio 2021 di Domenico Zurlo
Salvati 25 bambini a bordo di un autobus che ha preso fuoco

Venticinque bambini salvati dalle fiamme che avvolgevano il loro bus dentro una galleria buia. È il miracolo di Lecco, con protagonista un eroe inaspettato: Mauro Mascetti, autista e volontario della Cri di Como, che i genitori dei ragazzi ringrazieranno per tutta la vita. 
Sono stati momenti di terrore quelli vissuti sulla Superstrada 36 tra Lecco e Sondrio, dove ieri un autobus della Croce Rossa è andato a fuoco in galleria, a seguito dello scoppio di una gomma: l'autista è riuscito a fermarsi e a far scendere tutti i ragazzini in tempo, prima che il fuoco divorasse il mezzo. 

 

Sub si immerge e non torna più a galla: Gabriele Ibba morto a 21 anni, ipotesi malore in acqua

 

L'autobus era diretto a Livigno, dove i ragazzi - tutti tra i 15 e i 18 anni e che fanno tutti parte dell'oratorio di Lipomo - dovevano andare in vacanza per un centro estivo. Ma all'altezza di Lierna (Lecco) è avvenuto l'incidente: una gomma è scoppiata e il bus ha iniziato a prendere fuoco. Un incidente inaspettato, considerando che il mezzo era stato revisionato solo lo scorso 9 giugno e non presentava alcun problema. «L'autista, accortosi dell'esplosione di una gomma ha notato che il veicolo aveva preso fuoco e l'incendio rapidamente si stava propagando - si legge nella nota della Croce Rossa - Prontamente i ragazzi, tutti minori, sono stati fatti scendere e instradati nel corridoio di sicurezza della galleria». 

 

 

 

La prontezza di riflessi dell'autista è stata decisiva: dopo che i ragazzi sono scesi dall'autobus, le fiamme si sono propagate rapidamente, fino a distruggere completamente il mezzo. «Una volta compreso quanto fosse accaduto - ha raccontato lo stesso Mascetti - non ho esitato nel mettere al riparo i passeggeri facendoli scendere dal mezzo e disponendo che venissero portati al riparo dal coordinatore dell'oratorio. La priorità era salvare le vite dei ragazzi». 
Dopo l'incidente quasi tutti i bambini sono stati soccorsi dalla Polizia Stradale e riaccompagnati a casa tramite due pulmini: solo 7 di loro (tre quattordicenni, tre quindicenni e un sedicenne) sono stati trasportati al pronto soccorso di Lecco per accertamenti in codice verde, a causa dell'inalazione di fumo. Per loro e tutti gli altri, fortunatamente, solo tanta paura.

Ultimo aggiornamento: 14 Luglio, 08:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA