Fontana: «Lombardia ha dati da zona bianca. Entro il 10 luglio vaccineremo tutti»

Giovedì 27 Maggio 2021
Fontana: «Lombardia ha dati da zona bianca. Entro il 10 luglio vaccineremo tutti»

La Lombardia potrebbe entrare presto in zona bianca. Un traguardo impensabile fino a poco tempo fa per la regione più colpita in Italia (e tra le più colpite in Europa) dalla pandemia di coronavirus: ma i dati degli ultimi giorni fanno pensare che in una delle prossime ordinanze si possa entrare nella fascia con minori restrizioni, come afferma il governatore Attilio Fontana in un'intervista al quotidiano La Stampa. «Noi abbiamo già parametri da zona bianca ma la legge prevede che per ottenerla si debba rimanere per almeno due settimane senza alterazioni, dopodiché ci entreremo ufficialmente», ha detto.

 

Fontana sottolinea che negli ultimi confronti con il governo è stato chiesto di ridurre le ore di coprifuoco per avvicinarsi all'eliminazione totale. Durante la fase più dura dell'epidemia «sicuramente c'è stata una limitazione dei diritti che per certi versi è stata molto consistente - osserva Fontana -, però si può dire che ora i risultati si vedono. Forse avremmo potuto essere un pò più audaci negli ultimi mesi. Ma quando eravamo all'interno delle ondate io ero per l'estrema prudenza e attenzione».

 

Parlando del ruolo della vicepresidente Letizia Moratti, che è anche assessore al Welfare della Regione, Fontana sottolinea che la situazione attuale in Lombardia «è anche merito suo, certo, ma bisogna anche considerare la squadra che aveva preparato i progetti e Bertolaso che ha interpretato la campagna non solo come servizio sanitario ma anche come protezione civile».

 

Infine sulla campagna vaccinale e sulla promessa di Bertolaso di vaccinare entro giugno tutti i lombardi: «era subordinata al fatto che arrivassero i vaccini in numero sufficiente e questo purtroppo non è successo, dobbiamo rinviare di un mese per somministrare almeno una dose a tutti e completare il giro - ha concluso -. Quando il generale Figliuolo ci ha consentito di salire un po', abbiamo superato le 115 mila punture senza problemi. Se potessimo farlo tutti i giorni attestandoci sulle 120 mila, per il 10 luglio avremmo finito». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA