Mi Ami e Wired Fest, tanta musica italiana, dai Prozac + a Francesca Michielin

Venerdì 25 Maggio 2018 di Massimiliano Leva
I prozac +, insieme dopo 20 anni
Dal Magnolia ai giardini Montanelli, dalle verdi rive dell’Idroscalo alle aiuole nel cuore di Milano la musica arriva questo fine settimana con due festival: Mi Ami, e Wired Next Fest. Musica per tutti i generi: dal rap al rock, per alcuni appuntamenti anche gratuita. Al Wired Fest, la kermesse dedicata alla scienza, ha in programmaanche concerti gratis nel segno della contaminazione: nomi come Calibro 35 (stasera) e Gemitaiz (domani). I primi da poco usciti con il loro nuovo album “Decadé” mescolano funk e rock. Gemitaiz invece porta dal vivo le canzoni rap di “Davide”. E ancora: il deejay tedesco Robin Schulz (in chiusura notturna domani) e tanti incontri: dai Negramaro ai Maneskin, da Gualazzi a Gué Pequeno. Tutte le info sul sito next.wired.it.

Appuntamento ormai “classico” quello con Mi ami e i suoi due giorni di musica “indie” al Magnolia (via Circonvallazione Idroscalo, 41). Sul palco quest’anno anche ritorni speciali per la musica italiana. Come quello dei Prozac+, trio che negli anni Novanta aveva scalato le classifiche con “Acido Acida”, pubblicato proprio vent’anni orsono e che celebra l’anniversario con la reunion di domani sera. E poi Cosmo, che con il suo ultimo disco “Cosmotronic” ha tenuto in questi mesi un tour andato sold out. Tra gli altri artisti, dalle 17 di oggi, quando partiranno i primi show su più palchi, ci sono Francesca Michielin, willie Peyote, Frah Quintale. Domani tocca ai Selton, Tre Allegri Ragazzi Morti (unica data estiva in esclusiva al Mi Ami), Giorginess, Maria Antonietta e Colapesce. Come sempre ci saranno anche stand e rassegne di arte visiva, truck food, un mercatino, incontri con il pubblico e deejay set che accompagneranno i più incalliti nottambuli. Tutte le info sul sito miamifestival.it. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA