Monza, versa tanica di benzina sulla moglie e le dà fuoco dopo una lite: arrestato marito violento

La donna ha riportato poche ferite grazie alla sua prontezza nel togliersi subito gli indumenti

Sabato 9 Ottobre 2021
un 40enne tenta di uccidere la moglie versandole benzina addosso

Arrestato un uomo di 40 anni accusato di aver dato fuoco alla moglie dopo una lite, nel loro appartamento di Limbiate (Monza). Grazie alla prontezza nel togliersi immediatamente i vestiti, la donna, avvolta dalle fiamme, ha riportato ferite lievi. 

 

Leggi anche - Invita i genitori per la festa di laurea poi si uccide a 29 anni. L'ultimo messaggio: «Sono sul ponte»

 

 

 

Il quarantenne è prima uscito a comprare una tanica di benzina, poi, tornato a casa, l'ha rovesciata addosso alla moglie mentre era in bagno e le ha lanciato contro un accendino. Poi è subito fuggito, mentre il figlio ha lanciato l'allarme.

 

Sul posto sono arrivati carabinieri e vigili del fuoco che hanno spento le fiamme che avevano investito lavatrice e arredi del bagno. La donna, trasportata in ospedale, è stata dimessa con una prognosi lieve per ferite superficiali. I militari poco più tardi hanno rintracciato il marito, di origine ucraina, e, su disposizione del pm della Procura della Repubblica di Milano, lo hanno arrestato con l'accusa di maltrattamenti.

Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre, 13:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA