Alberto Genovese vende Terrazza Sentimento: ecco quanto costa l'attico dei "festini" sotto accusa

Al momento l'imprenditore è agli arresti domiciliari in una clinica per disintossicarsi dalla dipendenza dalla droga

Mentre è agli arresti domiciliari, Alberto Genovese, mette in vendita il suo attico , ormai, noto e non solo
Mentre è agli arresti domiciliari, Alberto Genovese, mette in vendita il suo attico , ormai, noto e non solo
4 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Aprile 2022, 16:03

Una manovra per salvare i soldi. E' quanto avrebbe fatto Alberto Genovese che avrebbe versato in un trust i 200 milioni di euro che ha incassato vendendo le azioni di Prima Assicurazioni, in cui rientrerebbe anche parte o tutto il suo corposo patrimonio. In questo modo, l'imprenditore si è assicurato che, qualora venisse condannato, non ci sarà alcuna garanzia che risarcisca i danni pesanti di cui è stato accusato, cioè violenze sessuali ai danni di una 18enne. Come riporta il Corriere della sera, ad affermarlo è Luigi Liguori, il legale della modella che ha chiesto il sequestro conservativo di oltre un milione e mezzo sui conti del mago delle startup, il quale ha anche messo in vendita la famosa «Terrazza sentimento», l’attico e superattico nel centro di Milano teatro delle feste favolose a base di alcol e droga, e degli abusi.

Leggi anche > Andreea scomparsa a Jesi, indagato il fidanzato. Ma il legale assicura: «È tranquillissimo»

Nella richiesta di sequestro, l’avvocato ribadisce quello che ha già affermato durante l’udienza preliminare in corso a carico di Genovese, spiegando che le violenze hanno causato alla ragazza danni fisici e psicologici molto gravi dai quali potrebbe non riprendersi mai e che i consulenti hanno valutato in 1,5 milioni. La risposta della difesa di Genovese, supportato dai legali Luigi Isolabella e Davide Ferrari, sono stati appena 130 mila euro, mentre 25 mila sono stati proposti per l’altra vittima, una ragazza di 23 anni che ha denunciato di essere stata violentata a luglio 2020 da Genovese e dalla sua fidanzata Sarah Borruso a Villa Lolita, la residenza dell’imprenditore a Ibiza, in Spagna. Le offerte sono state rifiutate.

Nella richiesta al gip Chiara Valori, Liguori scrive che Genovese ha chiesto «l’autorizzazione alla costituzione» di un trust durante le indagini preliminari in cui «dovrebbe aver cautelato tutto il proprio patrimonio (o almeno una parte)» del quale, però, «rimarrà sempre proprietario». Questo trust, sostiene ancora il legale sollevando parecchi dubbi giuridici, «non garantisce in maniera assoluta» il «pagamento del risarcimento dei danni» alla sua assistita se l’imputato sarà condannato

Inoltre, mentre è agli arresti domiciliari in una clinica per disintossicarsi dalla dipendenza dalla droga, Alberto Genovese vuole vendere anche la nota «Terrazza Sentimento» dei party esclusivi. Proprio lì dove, la notte del 10 ottobre 2020, la 18enne sarebbe stata prima drogata e poi violentata selvaggiamente per ore e ore. Le indagini della Squadra mobile di Milano hanno confermato le violenze anche grazie alle registrazioni delle telecamere di sorveglianza installate in modo maniacale in tutta la casa.

L’attico e superattico con vista sul Duomo di Milano, ha una superficie di circa 300 metri quadrati, compresa la grande terrazza con piscina a sfioro. Vale tra i due e i tre milioni. La vendita farebbe tirare un definitivo sospiro di sollievo agli inquilini del condominio che per anni hanno dovuto subire anche in piena notte rumori, musica altissima e schiamazzi (tanto da infastidire anche il vicino Roberto Bolle che quella sera chiamò la polizia). L’imprenditore ha anche venduto un appartamento più piccolo che possedeva nello stesso palazzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA