Milano, Elena Cattaneo aggredita e rapinata in metro: «Mi sto riprendendo, grazie a tutti per vicinanza»

«Grata alle Forze di Polizia, al personale ATM e ai servizi di soccorso per la sollecitudine con cui sono intervenuti»

Mercoledì 19 Gennaio 2022
Elena Cattaneo

«Desidero ringraziare tutti coloro che in queste ore, privatamente e pubblicamente, mi stanno esprimendo vicinanza per lo spiacevole evento di cui sono stata vittima». Lo dichiara in una nota la senatrice a vita e scienziata Elena Cattaneo, derubata e spintonata questa mattina in metropolitana di Milano. «Sono a casa, mi sto riprendendo dalla disavventura - specifica la studiosa milanese - e sono grata alle Forze di Polizia, al personale ATM e ai servizi di soccorso per la sollecitudine con cui sono intervenuti».

 

Leggi anche > Elena Cattaneo, la senatrice a vita rapinata e aggredita nella metropolitana di Milano

 

L'aggressione è avvenuta questa mattina attorno alle 10 mentre la Cattaneo stava percorrendo il passaggio che conduce dalla linea metropolitana verde a quella gialla. In quel momento ha sentito una persona che le sfilava il portafoglio dalla borsetta. Ha cercato di opporsi al furto, ma è stata spinta a terra dalla donna, descritta fra i 40 e i 50 anni di età. La borseggiatrice è riuscita a fuggire, mentre la senatrice è stata portata all'ospedale Pini per una contusione a una gamba. Gli investigatori stanno visionando le telecamere di sorveglianza per individuare la ladra. Mentre il portafoglio è stato ritrovato dalla polizia ferroviaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA