Rischio incendi, il divieto di accensione di fuochi anticipato in tutta la Toscana

L'ordinanza regionale in vigore da sabato 11 giugno fino al 31 agosto

Rischio incendi, il divieto di fuochi e abbruciamenti anticipato in tutta la Toscana
Rischio incendi, il divieto di fuochi e abbruciamenti anticipato in tutta la Toscana
2 Minuti di Lettura
Venerdì 10 Giugno 2022, 16:20

Rischio incendi troppo alto: la Toscana anticipa, a partire da domani, sabato 11 giugno, il divieto di abbruciamenti e di accensione di fuochi.

Leggi anche > Meteo, nel weekend torna il caldo africano: «Punte di oltre 33 gradi»

La Regione ha disposto il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio regionale a partire da domani 11 giugno, anticipandolo rispetto al consueto avvio dell'1 luglio. Il termine, spiega una nota, ad ora resta fissato al 31 agosto, come da legge nazionale. Pertanto oltre al divieto di abbruciamento di residui vegetali (potature, sfalci, ecc) è vietata qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all'interno delle aree attrezzate. Anche in questi casi vanno, comunque, osservate le prescrizioni del regolamento forestale.

La mancata osservanza delle norme di prevenzione comporta l'applicazione di pesanti sanzioni previste dalle disposizioni in materia. La Regione Toscana sottolinea l'importanza di segnalare tempestivamente eventuali focolai al numero verde della Sala operativa regionale 800.425.425 o al 115 dei vigili del fuoco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA