Firenze choc: accerchiano e picchiano due studenti americani in pieno centro, ma la rapina fallisce

I due giovani sono stati aggrediti da un gruppo di 6 o 7 ragazzi, ma hanno avuto il coraggio di reagire facendo desistere la banda dal rapinarli per non attirare l'attenzione dei passanti

Firenze choc: accerchiano e picchiano due studenti americani in pieno centro, ma la rapina fallisce
Firenze choc: accerchiano e picchiano due studenti americani in pieno centro, ma la rapina fallisce
2 Minuti di Lettura
Martedì 14 Giugno 2022, 16:46

Sono stati aggrediti in pieno centro storico di Firenze, a due passi da ponte Vecchio. Due studenti americani sono stati accerchiati da un gruppo di giovani che li hanno picchiati con il tentativo di rapinarli. Le vittime, però, due ragazzi di 20 e 21 anni, si sono difesi e hanno scoraggiato la baby gang dal commettere la rapina

Leggi anche > Sparatoria a Firenze, trovata la pistola. Un 72enne arrestato dai carabinieri

I due giovani americani, a Firenze per motivi di studio, sono rimasti feriti, fortunatamente in modo lieve. Sulla vicenda indaga la polizia che adesso è a lavoro per rintracciare i colpevoli di un'aggressione avvenuta tra la folla.

LA DINAMICA

La tentata rapina è avvenuta lunedì 13 giugno intorno alle 19,30. Gli aggressori, circa 6 o 7 ragazzi, descritti come di carnagione chiara, li hanno circondati. In questo modo hanno anche coperto la visuale ai passanti, numerosi a quell’ora e in quella zona del centro, che non si sono accorti di nulla.

A quel punto sono volati spintoni, pugni e calci, nel tentativo di strappare ai due malcapitati tutto quello che avevano, cellulari, portafoglio, borse a tracolla. I due statunitensi, di 20 e 21 anni, hanno avuto il coraggio di reagire. A fronte della loro resistenza la banda, temendo di attirare l’attenzione, ha rinunciato dileguandosi nelle strade laterali. Le due vittime sono state medicate per contusioni al pronto soccorso del vicino ospedale di Santa Maria Nuova. Al vaglio della polizia le telecamere della zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA