Draghi a Firenze: la visita in fabbrica e poi i vescovi del Mediterraneo, prima di incontrare la città al Maggio

Mercoledì 23 Febbraio 2022
Draghi a Firenze: la visita in fabbrica e poi i vescovi del Mediterraneo, prima di incontrare la città al Maggio

Il premier Mario Draghi è arrivato al convento di Santa Maria Novella a Firenze per l'apertura dell'incontro 'Mediterraneo frontiera di pace' che riunisce vescovi e sindaci di più Stati da oggi fino a domenica. In apertura dell'incontro Mediterraneo frontiera di pace, il cardinale Gualtiero Bassetti ha rivolto «un saluto particolare» al presidente del Consiglio Mario Draghi.

 

Leggi anche > Firenze da oggi è capitale del Mediterraneo con il Forum. Attesa domenica per il Papa e Mattarella

 

«Lo ringrazio calorosamente della sua presenza e soprattutto dello sforzo che quotidianamente rivolge all'azione di Governo per l'Italia - ha dichiarato Bassetti -, in un periodo così difficile a causa della pandemia e della complessa opera di rilancio del Paese. Augurandomi che quest'azione sia sempre indirizzata verso il conseguimento del Bene comune, sono felice che il Presidente del Consiglio condivida con noi i motivi ideali che hanno animato quest'incontro di dialogo e spiritualità».

 

In precedenza il premier aveva visitato lo stabilimento all'Osmannoro, a Sesto Fiorentino (Firenze), della Salvatore Ferragamo. Ad accoglierlo nella sede della maison fiorentina Leonardo Ferragamo, presidente della Salvatore Ferragamo, con i fratelli Ferruccio e Giovanna Ferragamo, l'ad Marco Gobbetti, i sindaci di Firenze Dario Nardella e di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi, il presidente della Toscana Eugenio Giani e il prefetto di Firenze Valerio Valenti.

 

Draghi ha incontrando i lavoratori dell'azienda «li ha ringraziati per il lavoro che fanno, e per la realtà che rappresentano». È quanto riferisce Lorenzo Falchi, sindaco di Sesto Fiorentino, che ha accolto Draghi insieme a Dario Nardella, e a Eugenio Giani.

 

Draghi è stato accompagnato dai vertici della maison per una visita allo stabilimento, prima all'archivio che conserva i modelli storici realizzati dal fondatore, Salvatore Ferragamo, e poi nei reparti dove gli sono stati illustrati i passaggi principali per la realizzazione delle famose calzature. Successivamente, nel giardino interno dello stabilimento, ha incontrato i dipendenti.

 

Nel pomeriggio visiterà anche l'ex cantiere del Teatro Maggio musicale fiorentino dove incontrerà i cittadini di Firenze. 

Ultimo aggiornamento: 19:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA