Walter Biot, il figlio 24enne: «Siamo con le toppe al cu*o, lui è l'unico che ci può mantenere»

Walter Biot, il figlio 24enne: «Siamo con le toppe al cu*o, lui è l'unico che ci può mantenere»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 2 Aprile 2021, 12:23 - Ultimo aggiornamento: 20:53

Walter Biot, l'ufficiale della Marina Militare colto in flagrante mentre intascava 5.000 euro da due agenti dei servizi segreti russi in cambio di informazioni top secret, davanti al gip si è avvalso della facoltà di non rispondere ma ha reso dichiarazioni spontanee. «Ero disperato, pieno di debiti e con una figlia malata», la versione di Biot.

La motivazione di Biot è confermata anche dal figlio 24enne del militare accusato di spionaggio. «L'unica cosa che credo - ha spiegato il ragazzo in un'intervista a Repubblica -  è che se mio padre ha fatto quello che ha fatto è stato per mantenere la famiglia, per mantenere la casa, non per andare contro lo Stato, contro la Patria, perché lui per 35 anni ha servito la Patria e lo Stato: ha fatto la seconda Guerra del Golfo, è stato in Iraq, in Afghanistan».

«Una cosa così - spiega il giovane - ci inguaia tutti. Noi stiamo con le toppe al culo, io e mia sorella facciamo lavori part time, mio padre è l'unico che ci può mantenere; se lo congedano con disonore il rischio è che ci tolgono i bambini minorenni (Biot ha 4 figli, ndr) perché non possiamo mantenerli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA