Italia-Inghilterra, allarme Oms dopo i festeggiamenti: «Devastanti urla e slogan senza mascherina»

Martedì 13 Luglio 2021 di Enrico Chillè

Un'euforia più che comprensibile, ma che rischia di costare cara in termini di contagi. L'Italia vince un Europeo dopo ben 53 anni e da Bolzano a Ragusa esplode la gioia nelle strade, con l'Organizzazione mondiale della sanità che critica i festeggiamenti senza alcun rispetto delle norme anti-contagio. Già dalle ore precedenti la finale, nei dintorni di Wembley si erano radunati oltre 80mila tifosi, indipendentemente dal possesso del biglietto per la sfida. Scene che ricordano il periodo precedente la pandemia, con assembramenti e ben poche mascherine. I festeggiamenti, con la vittoria degli azzurri ai rigori, si sono spostati ben presto dall'Inghilterra all'Italia e non solo. Le scene, però, sono sempre le stesse: anche se all'aperto, tanti tifosi si sono assembrati nelle strade senza mascherina, specialmente a Roma dove ieri un corteo oceanico ha accompagnato il bus degli azzurri.

 

 


Il commento sui social di Maria van Kerkhove, responsabile tecnico dell'Oms per la crisi Covid, è durissimo: «Dovrei divertirmi a guardare il contagio avvenire davanti ai miei occhi? La pandemia non si prende pausa, il SARS-CoV-2 e la sua variante Delta approfitteranno di persone non vaccinate, in ambienti affollati, senza mascherina, che urlano, gridano e cantano. Può essere devastante». All'esperta dell'Oms ha però replicato Andrea Costa, ospite di RaiNews24. Il sottosegretario alla Salute ha spiegato: «Il virus circola e il momento è delicato, sappiamo che molte prescrizioni non sono state rispettate ma non trasformiamo la prudenza in paura. Per fortuna la doppia dose di vaccino permette di evitare la malattia grave anche di fronte alla variante Delta».

 


riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: 14 Luglio, 10:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA