Volontario di 64 anni da Roma in Sicilia per fare il vaccino Astrazeneca senza prenotazione

Domenica 18 Aprile 2021
Da Roma a Palermo per vaccinarsi con AstraZeneca: «Altrimenti avrei dovuto aspettare»

Da Roma a Palermo per vaccinarsi (subito) con AstraZeneca. Anche se da una decina di giorni avrebbe potuto prenotarsi, un imprenditore di 64 anni ha deciso di andare in Sicilia per approfittare delle disdette di molti prenotati che non desiderano il vaccino prodotto dall'azienda anglo-svedese.

 

Leggi anche > Riaperture, nuova riunione con Draghi: il "coprifuoco" resta, pass per gli spostamenti

 

C'è anche l'imprenditore romano Giuseppe Rocchia tra i partecipanti all'Open Weekend promosso dal presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci. Alla luce delle tante disdette da parte dei cittadini siciliani che avrebbero dovuto vaccinarsi con AstraZeneca, la Regione ha lanciato l'opportunità, per tutti, di vaccinarsi anche senza prenotazione col siero prodotto dall'azienda anglo-svedese. Rocchia ha preso un volo da Roma a Palermo, per poi recarsi  all'hub vaccinale allestito all'ex fiera del Mediterraneo. L'imprenditore, 64 anni, in aeroporto è stato sottoposto, come tutti gli altri passeggeri che arrivano in Sicilia, al tampone rapido per accertare la negatività al virus, avuto il referto in pochi minuti.

 

Giuseppe Rocchia avrebbe potuto regolarmente prenotarsi nel Lazio già dal 7 aprile scorso, ma poi avrebbe dovuto aspettare circa un mese per ricevere la prima dose di vaccino. L'imprenditore, che oggi ripartirà per Roma, ha spiegato: «Sono convinto che vaccinarsi sia avere la possibilità di riprendere una vita normale e spero che tutti comprendano quanto questo sia importante. Non avendo certezza di quanto tempo sarebbe ancora trascorso perché potessi vaccinarmi a Roma, ho saputo di questa iniziativa e sfruttato la giornata festiva per venire qui. Ho trovato un'ottima organizzazione e una splendida accoglienza».

 

La campagna speciale di vaccinazione in corso nei 66 Hub e Centri vaccinali dell'Isola,ha registrato già venerdì e poi ieri percentuali di somministrazione del vaccino Astrazeneca quattro volte superiori rispetto ai giorni precedenti e oggi prosegue con un afflusso ancora maggiore, secondo la Regione Sicilia.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA