Vaccini Pfizer stanotte in Italia con sei aerei. Astrazeneca in ritardo, Ema: «Improbabile via libera a gennaio»

Vaccini Pfizer stanotte in Italia con sei aerei. Astrazeneca in ritardo, Ema: «Improbabile via libera a gennaio»
Vaccini Pfizer stanotte in Italia con sei aerei. Astrazeneca in ritardo, Ema: «Improbabile via libera a gennaio»
2 Minuti di Lettura
Martedì 29 Dicembre 2020, 14:08

L'arrivo delle scorte di circa 470mila dosi del vaccino Pfizer è previsto questa notte a bordo di sei aerei, che atterreranno in altrettanti diversi aeroporti del Paese, tra cui quelli di Milano e Roma. La catena della consegna del vaccino, la cui spedizione sul territorio italiano è gestita da una compagnia tedesca, prevede poi la distribuzione capillare - effettuata direttamente dalla casa farmaceutica - presso i primi 203 siti di somministrazione nelle varie regioni. La prima fase della campagna riguarda il personale sanitario e gli ospiti delle residenze per anziani.

In ritardo invece l'approvazione per il vaccino Astrazeneca. È «improbabile» che l'Ema riesca a dare il via libera al vaccino AstraZeneca/Oxford a gennaio. Lo sostiene il vice direttore esecutivo dell'Agenzia europea del farmaco, Noel Wathion, in un'intervista al quotidiano belga Het Nieuwsblad. «Non hanno ancora fatto domanda», ha aggiunto sottolineando che «servono altri dati sulla qualità del vaccino». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA