Uomo armato in cattedrale durante le nozze: il papà della sposa lo blocca. Testimoni: «Tanta paura, bimbi in lacrime»

Venerdì 6 Settembre 2019
Uomo armato in cattedrale durante le nozze: il papà della sposa lo blocca. Testimoni: «Tanta paura, bimbi in lacrime»
Momenti di paura ieri nella cattedrale di Palermo, dove un uomo con una pistola in mano ha fatto irruzione durante un matrimonio ed è stato fermato dal padre della sposa, per poi essere portato in questura da poliziotti e carabinieri in borghese intervenuti pochi minuti dopo. Alla fine, per fortuna, tutto si è risolto e gli sposi, Flavia De Simone e Claudio Santoro, hanno pronunciato il fatidico sì. 

LEGGI ANCHE
Bambina si traveste da Samara: i passanti impazziti la aggrediscono con bastoni e spranghe

Tanta paura comunque tra gli invitati, che sono scappati di corsa dalla chiesa dopo che l'uomo, arma in pugno, è entrato nella cattedrale urlando: lui ha 33 anni, palermitano, e ha problemi psichici. Immobilizzato da tre uomini, è stato portato fuori dalla chiesa gridando a squarciagola. Inizialmente si era parlato di spari, ma secondo la polizia il rumore che alcuni invitati hanno sentito è stato quello di alcune sedie cadute per terra.


FERMATO DAL PADRE DELLA SPOSA La polizia esclude senza riserve che ci siano stati colpi d'arma da fuoco. Nella colluttazione per bloccarlo alcune sedie sono cadute per terra e il fracasso ha dato l'impressione, a chi stava fuori dalla chiesa, che si trattasse di uno sparo. A bloccare l'uomo è stato il padre della sposa, Pietro De Simone, che lavora come controllore all'Amat, l'azienda locale di trasporto pubblico: «Non ci ho pensato due volte e mi sono lanciato su di lui. Non sapevo se si trattava di un'arma giocattolo o di una vera pistola - racconta - Temevo che l'uomo volesse fare del male a mia figlia. È riuscito comunque a rovinare il giorno più bello della mia vita». 

TESTIMONE, TANTA PAURA «Abbiamo visto un uomo che con un borsello e a tracolla e la mano infilata dentro si è avvicinato all'altare mentre si stava celebrando il matrimonio. Ha percorso la navata laterale della Cattedrale, arrivato vicino all'altare ha estratto la pistola e l'ha puntata verso un familiare di mia cugina», racconta un parente della sposa. «Ci sono state urla, bambini che piangevano, qualcuno ha cercato di andare via - aggiunge - Il padre della sposa ha aggirato una colonna della cattedrale ed è riuscito a bloccare l'uomo. Noi questa persona non la conosciamo. Poi sono arrivati gli agenti di polizia e i carabinieri in borghese e l'hanno portato via. Siamo tutti molto scossi. Ha cercato di rovinare la funzione. Sono stati attimi terribili. Poi però tutto è tornato normale».  © RIPRODUZIONE RISERVATA